Daniele Leodori

Piccoli, ma si fanno sentire

Sono i protagonisti del momento: la stragrande maggioranza dei comuni della provincia di Frosinone, quelli con meno di cinquemila abitanti. Non si fa che parlare di loro: il 75% dei comuni ciociari, in cui vive però il 30% della popolazione totale. Di quello che ha fatto la Regione Lazio per loro se n’è parlato a Pofi. E poi, in fondo, la piccola Valle di Comino è un prototipo di Area Vasta

«Le poltrone? Ne abbiamo tagliate 96. E lo fece Buschini»

La polemica sul ‘poltronificio’ in Regione Lazio. Da Pofi, il presidente vicario Daniele Leodori ed il consigliere Battisti ricordano il Collegato del 2014: con il quale l’amministrazione Zingaretti tagliò 96 tra presidenze e CdA. Ed a guidare la commissione fu Mauro Buschini

Valle del Sacco, il miracolo del Bonsignore

Diciassette anni di attesa dallo scoppio dell’emergenza ambientale della Valle del Sacco. Al commissario Lino Bonsignore sono bastati dieci mesi per fare la storia: affidare i primi interventi di caratterizzazione e messa in sicurezza del Sito di interesse nazionale. Ha rispettato una scadenza, persino con un mese di anticipo, come preludio alla bonifica. Altrimenti i 53 milioni di euro sarebbero tornati all’Europa. Ma il merito lo ha lasciato al Direttore regionale del Ciclo dei Rifiuti

Regionali: vertice al Nazareno, Letta indica la via

Il vertice al Nazareno. Il Pd ‘ritira’ i candidati. Apre ad un nome di convergenza: ‘terzo e civico’. La palla ora passa a Conte ed al Terzo Polo. Il giorno decisivo potrebbe essere l’11 novembre. Pronto anche il piano B: cosa farà il Pd se non si farà il Campo Largo

Il via libera di Letta. E l’altolà di Leodori al suicidio del centrosinistra

Il disco verde di Letta al Lazio: via libera alle indicazioni dei territori. Leodori compie la prima mossa: e con un post obbliga tutti a calare le carte. Pronto a farsi da parte se è l’elemento che non permette di fare il Campo largo. Disposto a competere solo se c’è l’alleanza con cui ha governato in questi anni. Il gioco di Conte sui nomi. Le manovre di D’Amato.

Regionali, il patto c’è da sabato: ma non si può dire

C’è l’intesa tra i Partiti del Modello Lazio. Le basi sono state gettate sabato scorso nel corso di un vertice. Ma non si può dire. Perché la Regione Lazio è ostaggio del livello nazionale. Il perimetro Lombardi. La conferma Bonafoni. La soluzione delle Primarie: ma tra poco non c’è più tempo. E Zingaretti conferma le date di Alessioporcu.it

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright