Elezioni Frosinone

Nicola Ottaviani e Mauro Vicano, i gemelli diversi

Il sindaco di Frosinone vuole plasmare il centrodestra del futuro a sua immagine. L’ex manager della Asl, favoritissimo per la candidatura nel centrosinistra, sta costruendo un’ampia coalizione civica. Affidandosi a De Angelis. I malumori? Nessuno dei due li prende sul serio.

2 Condivisioni

Comunali di Frosinone, l’incognita del gruppo Pd

Sono tutti concentrati su altri fattori, ma dimenticano che il punto di partenza resta un gruppo consiliare elettoralmente fortissimo: Angelo Pizzutelli, Alessandra Sardellitti e Norberto Venturi hanno un “tesoretto” di molti voti. E Fabrizio Cristofari, presidente dell’ordine dei medici, è un punto di riferimento in città. Eppure nei Dem il tema non viene considerato.

2 Condivisioni
Gruppo Pd

Urbanistica, il quadrilatero della rivoluzione Ottaviani

Il sindaco vuole ultimare 4 progetti strategici: la riqualificazione dei Piloni di via De Gasperi, quella del quartiere Scalo, il trasferimento della sede del Comune a Palazzo Munari e il riassetto della mobilità attraverso il progetto dell’ex Permaflex. Il volto del capoluogo cambierebbe per sempre. Ma c’è pure un aspetto politico.

2 Condivisioni

Frosinone caput mundi. Guai a chi perde le Comunali

Si vota tra un anno, cioè… domani. E dodici mesi prima di politiche e regionali. Tutti si giocano davvero tutto. Due in particolare: Nicola Ottaviani e Francesco De Angelis. Ma sulle candidature a sindaco e sulle coalizioni nessuno ha certezze.

2 Condivisioni

Il vero motivo per il quale Ottaviani non cambia la giunta

La composizione dell’esecutivo è strettamente legata al risultato del 2017. Il sindaco vuole che a ricordarlo siano soprattutto i partiti e i gruppi consiliari. I continui mutamenti non possono influire sull’organo di fiducia del primo cittadino. Ecco perché le richieste non saranno accolte.

2 Condivisioni

Pompeo pensa ad una donna per il dopo Nicola Ottaviani

L’asso nella manica di Base Riformista si chiama Alessandra Sardellitti. Si valuta la possibilità di schierarla alle prossime Primarie per individuare il candidato sindaco. Resta il nodo Cristofari: “La mia porta è sempre spalancata, sarò il primo a favorire l’unificazione”. ma c’è quello sgarbo di 5 anni fa.

2 Condivisioni