Elezioni Frosinone

Tutti i nodi della Direzione Pd

Convocata la Direzione provinciale del Partito Democratico. Farà l’analisi del voto Comunale a Frosinone. Cosa dirà il Segretario. I segnali positivi nella sconfitta. I nodi rimasti aperti

La campanella passa dallo Zar al Lord

Finisce ufficialmente un’Era e ne inizia un’altra: dalle Radecate taglienti dello Zar Nicola, anche stavolta, alla cortese Pacificazione del Lord Riccardo, lanciata durante il passaggio di consegne. Certo: in continuità con la doppia Amministrazione Ottaviani, «che è stato sindaco e lo sarà per sempre», ha detto il successore Mastrangeli richiamando San Benedetto. Lui, però, sarà «l’amministratore delegato di una grande azienda, il Comune, in cui gli azionisti sono i cittadini»

Se le scorciatoie rischiano di farci perdere la strada

Senza ricevuta di Ritorno. La raccomandata del direttore su un fatto del giorno. C’è un tempo per ogni cosa: per la polemica, per lo scontro, per il confronto anche ruvido. Poi però arriva il tempo di voltare pagina. Ed i primi a capirlo devono essere i tifosi

Riccardo, una delle quattro gioie

La vittoria di Riccardo Mastrangeli a Frosinone è stata una delle poche per il centrodestra nei ballottaggi. Nel Lazio il centrosinistra ha due volti: quello dei capoluoghi e quello delle altre città. Per i blocchi c’è da riflettere in vista dei prossimi appuntamenti del 2023

Ballottaggio 2022: Mastrangeli sindaco

A Frosinone è andato a votare un elettore su due entro le 23. A livello regionale e nella Città metropolitana di Roma anche meno. Termina dopo nemmeno un’ora la mezza Maratona Porcu per il secondo turno delle Elezioni Comunali. Riccardo Mastrangeli (Centrodestra) batte Domenico Marzi (Campo largo progressista): trend al 55-45%

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright