Elezioni Latina

Lazio, meno del 40% alle urne: l’affluenza alle 23 in Ciociaria e nel Pontino

Entro le 23 si è recato alle urne il 39.59% degli aventi diritto nei 106 comuni laziali chiamati al voto. Poco più di uno degli oltre tre milioni di elettori. Roma Capitale a quota 36.82%. Nelle province di Frosinone e Latina, rispettivamente, il 53.29% e il 48.3%. Tutti i particolari della prima giornata delle Elezioni Amministrative 2021

La mela avvelenata di Durigon a Zaccheo

Il caso del Parco Mussolini, al di là di come è nato e come andrà a finire è una mela avvelenata per il candidato sindaco di Latina appena schierato dal centrodestra. E ancora lasciato del tutto solo. A Latina non c’è gente con tre narici né si saluta romanamente

Dal ritorno di Zaccheo alla strana coppia Ruspandini-Ottaviani

Basso Lazio laboratorio del centrodestra. A Latina si punta su un leader del passato, in Ciociaria c’è la necessità di far crescere una nuova classe dirigente. Ma della coalizione fanno parte anche Claudio Fazzone e Mario Abbruzzese. Entrambi non si scanseranno per far passare Nicola Ottaviani e Massimo Ruspandini

Le giravolte senza senso sul candidato a Latina

È il ticket Vincenzo Zaccheo-Matilde Celentano l’indicazione dei vertici nazionali di FI, FdI e Lega per la candidatura di centrodestra a sindaco di Latina. Zaccheo (sindaco dal 2002 al 2010) correrebbe come sindaco e Celentano come vice. Un modo quindi salomonico per mettere d’accordo i partiti. Manca – come sempre – l’ufficialità. A tarda sera dovevano terminare di esprimersi gli alleati a livello locale

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright