Elezioni Latina

Zaccheo e Coletta si amano

Non è vero che si odiano. Si completano. Sono l’uno la legittimazione dell’altro. Le due facce di una stessa medaglia. L’altro modo di vedere Coletta e Zaccheo

«Dove eravamo rimasti…» via al Coletta 2.1

La conferenza stampa di Damiano Coletta dopo la proclamazione a sindaco. Chiuso il capitolo delle elezioni bis. Appello alle opposizioni per governare la città. La prima seduta convocata strategicamente dopo il voto del 25 settembre

La soluzione di Celestino V per Coletta. Le rime di Dante per Zaccheo

Una proclamazione dopo un percorso al limite del surreale. Dove sarebbe comprensibile se il sindaco trieletto ora facesse come Papa Celestino. Ma altrettanto va detto che C’è un limite con i ricorsi oltre il quale non si deve andare. perché si rischia per apparire come quelli che non accettano di perdere. Se eutanasia deve essere è più lecito che avvenga per via politica. E non per via Giudiziaria.

Ore 18.53: Coletta proclamato sindaco senza stelle

Alle ore 18:53 la proclamazione del sindaco di Latina Damiano Coletta. “Finite le fantasie, mistificazioni e falsità che in questi giorni sono state diffuse ad arte per destabilizzare i cittadini”. Confermati gli eletti. Nulla da fare per il ricorso del M5S. La manovra di FdI

I seggi ci sono, la proclamazione ancora no

La Commissione Elettorale assegna i seggi ai singoli gruppi nel Consiglio Comunale di Latina. Nelle prossime ore la conferma sulle preferenze. Ma resta il dubbio procedurale. Non ci sono precedenti specifici. La Commissione dovrà trovare una risposta pure a questo

Coletta eletto sindaco: una proclamazione di ordinaria follia

Damiano Coletta rieletto sindaco. la Commissione elettorale convalida il risultato del mini turno in 22 sezioni tenuto domenica. Il ricorso per il ballottaggio. Che la Commissione non considera: non è sua competenza. Una giornata sul filo del Codice: mai finora un caso simile. Alla fine salta la proclamazione. Finirà al Tar. Ecco perché.

Il vero vincitore è l’anatra zoppa

Chi vince e chi perde in questo turno bis di elezioni. Il centrodestra rischia la crisi di nervi. Calandrini invoca già le dimissioni. Ma prima ci sarà da aspettare il risultato del 25 settembre. E gli scenari che si determineranno a Palazzo Chigi

Il senso di una “rivotazione”

Non era una corsa a recuperare. Ma a vincere. Nulla conta il recupero. Il centrodestra non può non partire da qui se vuole analizzare la sconfitta. Che chiude in modo definitivo un’epoca

Vince Zaccheo, Coletta rimane sindaco

Il risultato di Latina. Spiegato sezione per sezione. Zaccheo ha preso più voti. Più della volta scorsa. Ma non abbastanza per vincere. Lo spoglio a rilento. Le reazioni del centrosinistra. Scende in campo pure Letta: “Questa destra si può battere”

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright