Elezioni Regionali

Pompeo l’ambiguo guarda alle Regionali

La cena di Antonio Pompeo con i fedelissimi. Dove ha parlato di Politiche, Regionali e Comunali. Con molte ambiguità. Sul ruolo di Azione. E sul rapporto con Luca Zaccari. Nessun dubbio sulle Politiche

Per Leodori e D’Amato la via del Parlamento

La differenza di vedute per le Regionali c’è. Tra il Segretario regionale Astorre ed i suoi vice Foschi e Battisti. Le Politiche del 25 settembre potrebbero semplificare il quadro. Leodori e D’Amato disponibili alla candidatura in Parlamento. E non solo loro. Il tema del le alleanze in Regione passa per le Candidature alle Politiche. Ecco perché

Zingaretti rompe con il M5S: “Pronto a candidarmi”: Dimissioni? Dopo il voto

Nicola Zingaretti taglia i ponti con il M5S. Ed ufficializza la sua disponibilità alla candidatura. Ma il Lazio e la Sicilia potrebbero fare eccezione. Fondamentali ora anche le virgole nella Direzione Nazionale convocata da Letta. La mediazione di Astorre per un corridoio. L’apertura del governatore: “Dimissioni? Dopo il voto ci si pensa”

Zingaretti valuta la deroga. La Lega già attacca

Nicola Zingaretti è deciso a dimettersi. Ma c’è una possibilità. Che sta valutando. Restare fino alle elezioni ma in presenza di una fitta agenda con i provvedimenti da completare per non mandare dispersi dieci anni di lavoro. Il matrimonio di Corrado. La riunione della Lega. E quella del Pd

I candidati ed il problema della cornice

Il problema ora per centrosinistra e centrodestra è la cornice. Senza la quale è impossibile parlare di candidature. Le scelte per Camera e Senato passano per la Regione Lazio. Ecco perché

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright