Ernesto Salvini

Il silenzio dei fedelissimi non aiuta il Capitano

Si è aperta la resa dei conti nella Lega. E dopo le comunali lo scontro tra Matteo Salvini e Giancarlo Giorgetti salirà di tono. In provincia di Frosinone dovrebbero essere schierati tutti con Matteo Salvini. Ma prevalgono tatticismi e silenzi

Salvini, l’addio morbido del direttore gentiluomo

Dopo l’arrivo di Guido Angelozzi, il dirigente di Anzio resta a disposizione del presidente Stirpe rispettando il principio di collaborazione che non verrà mai meno. Ma è chiaro che il suo futuro è ormai lontano da Frosinone. Lascerà il club giallazzurro dopo 14 anni e tanti successi.

La “carrambata” del Frosinone, Nesta e Negro di nuovo insieme

Paolo raggiunge Alessandro nel club giallazzurro. Allenerà l’Under 16. Per nove stagioni sono stati i pilastri della difesa della Lazio dell’ultimo scudetto e delle tante vittorie in Italia ed all’estero. Fianco a fianco hanno giocato ben 190 partite di cui 188 in maglia biancoceleste e 2 in nazionale. A distanza di diciotto anni si ritrovano nella stessa società. Per il settore giovanile una scelta di qualità.

Il Frosinone riparte: ambizioso e con un occhio al bilancio

I canarini si radunano a distanza di due settimane dalla maledetta finale playoff. Si riparte nel segno della continuità con Alessandro Nesta confermato in panchina, Il presidente Maurizio Stirpe ha assicurato che i giallazzurri lotteranno ai massimi livelli anche se la società dovrà fare i conti con la crisi dovuta al covid-19.

Frosinone, ora il futuro: il primo nodo è Nesta

Un campionato altalenante ed un playoff dove la squadra ha tirato fuori il meglio di sé. Adesso bisogna guardare avanti. La società pare intenzionata a rispettare il contratto con il tecnico romano che però si è preso una pausa di riflessione. Scatta il mercato: Paganini verso il Brescia, tornano Volpe ed Errico.

Frosinone, volata finale senza tregua

La vittoria con lo Spezia ha rilanciato i giallazzurri che possono aspirare ancora alla promozione diretta distante 4 lunghezze. Cinque squadre in altrettanti punti si daranno battaglia nelle ultime sei giornate. Ogni gara sarà da dentro o fuori. Decisivi gli scontri diretti. I canarini hanno saputo esorcizzare il momento difficile ritrovando fiducia ed autostima. Ora possono pensare positivo. Decisive l’esperienza e la lucidità della società e le scelte di Nesta.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright