Francesco Rutelli

Astorre “benedice” Gualtieri e ignora la Raggi

Il segretario regionale del Pd confida nella competenza dell’ex ministro, archivia l’ipotesi di una candidatura di Zingaretti, bacchetta la destra meloniana e prova a cancellare l’opzione Virginia Raggi. Ben sapendo che a Roma si decide tutto.

Fuga dalla candidatura. Anche Morassut dice no. Perché nessuno vuole correre da sindaco di Roma

Nel centrodestra la scelta più forte sarebbe quella di Giorgia Meloni, che però si è sfilata. Come Fabio Rampelli e Francesco Lollobrigida. Nella Lega Giulia Bongiorno ha perso slancio, il Pd ha incassato il no di Enrico Letta e il silenzio di David Sassoli. Così resta soltanto Virginia Raggi.

Totocandidati, Walter Tocci è il sogno proibito del centrosinistra

Il candidato ideale del centrosinistra come sindaco di Roma, per Ytali esiste già: ‘senza scervellarsi molto: è Walter Tocci’. Vicesindaco di Rutelli, papà della ‘cura del ferro’ che ha alleggerito Roma dal traffico, deputato e senatore. Soprattutto, nauseato dai vecchi riti bizantini della politica nostrana.

Bettini ringrazia Grillo. E adesso Zingaretti che fa?

Per il Pd si pone un problema diverso dal governo. Si tratta di capire se il maggior partito della sinistra italiana intende tornare a parlare a settori abbandonati da anni. Oppure no. Il rischio è quello di trovarsi Giuseppe Conte presidente della Repubblica.