Lazio

Troppi gol subiti in pochi minuti: i black-out costano sconfitte e punti

Anche a Firenze si è verificato un corto circuito con il Frosinone che ha incassato 2 reti a stretto giro di posta. Non è la prima volta che succede: alla nona a Bologna le prime avvisaglie. Clamoroso il ko di Cagliari, la rimonta subita dalla Lazio, la disfatta di Bergamo. Inesperienza, gioventù, infortuni, limiti tecnico-strutturali tra le cause dei cali di tensione. Ma bisogna provare ad invertire la rotta alzando l’asticella della concentrazione e dell’atteggiamento

Frosinone sogna il colpo per rilanciarsi e suggellare un 2023 storico

Venerdì sera all’Olimpico ultima dell’anno contro la Lazio di Sarri. Di Francesco chiede compattezza ed aggressività per tornare a fare punti. Giallazzurri senza terzini, out pure Ibrahimovic e Baez. Tra i pali Cerofolini insidia Turati. Al seguito 2.500 tifosi nel nome del compianto Marco Gatto. Biancocelesti privi di Immobile e Luis Alberto, dentro Castellanos e Kamada

Entusiasmo, sorriso e sana incoscienza per sfatare il tabù-big

Il Frosinone non ha mai battuto una “grande” del calcio italiano. Ci proverà domenica contro la capolista Inter giocando con coraggio e testa. Di Francesco non vuole partire battuto: “Gara tosta ma non penseremo solo a difenderci”. Finora solo qualche pareggio con Milan, Napoli, Juve e Lazio. Sempre ko invece contro gli stessi nerazzurri e la Roma

Boloca, la doppia tentazione del Frosinone

La società giallazzurra dovrà decidere il futuro del giovane centrocampista, seguito da mezza Serie A. Cederlo per fare cassa o designarlo come uomo-simbolo della ripartenza? Sarà il dilemma di un’estate che si preannuncia calda

Le grandi imprese “locomotiva” dell’economia del Lazio

I dati del Centro Studi di Unindustria rivelano come le multinazionali abbiano un impatto molto forte sul territorio laziale, superiore a quello del resto d’Italia anche dopo la crisi del covid. Per questo è in cantiere la creazione di una cabina di regia che possa supportare i gruppi stranieri per favorire la semplificazione e superare le pastoie burocratiche. Altro tassello fondamentale sarà la nascita del Politecnico di Roma

Gabriele tra i “pionieri” del primo corso da “Dirigente addetto all’arbitro”

L’ex arbitro di Frosinone, in forze nello staff della Lazio, da lunedì è a Coverciano per seguire un programma didattico dedicato a formare una figura professionale diventata indispensabile nelle società. Un progetto nuovo, definito epocale dal presidente dell’Aia Alfredo Trentalange, che lo ha promosso insieme al Settore Tecnico della Figc guidato da Demetrio Albertini

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright