Libero Mazzaroppi

Risi, il finto antipatico che vuole fare il sindaco

Il vicesindaco che punta a raccogliere l’eredità. Per anni silenzioso motore di un sindaco così empatico da arrivare a concorrere alle Regionali. E farlo sembrare antipatico: “Ma poi scoprono che non è vero”. Il confronto a distanza con il parroco. E la voglia di dare un futuro alla sua città

Un trionfo per i mancati vincitori

Ai tempi dell’antica Roma, oltre al Trionfo per gli eroi vincitori, esisteva anche il diritto all’ovazione senza carro per chi arrivava secondo. Un tema sul quale Francesco Rocca su un fronte ed il Pd nell’altro dovranno riflettere. Davanti ai casi dei vari Ciacciarelli, Bruognolo, Pompeo e Mazzaroppi

Il tour elettorale a suon di musica

La musica in sottofondo, da una tappa all’altra del tour. Per incontrare gli elettori e raccontare, spiegare, ascoltare. Poi di nuovo in macchina: con la colonna sonora nelle orecchie e le elezioni come miraggio

De Angelis come Morandi: «Pensare Democratico, apri tutte le porte»

Alle Fornaci di Frosinone, in vista delle Elezioni Regionali 2023, Francesco De Angelis non lancia “solo” il tridente della corrente maggioritaria del Pd. Presenta tutta la nuova comunità politica. Riparte dalle ultime scommesse vinte a livello provinciale e arriva fino alla sfida regionale contro il Centrodestra: «Loro vincono i sondaggi, noi vinciamo le elezioni»

«Il vento sta cambiando: scommetto ancora sul Pd»

I nuovi sondaggi. Fratelli d’Italia rallenta la corsa. “Ma le Regionali sono un’altra cosa”: l’analisi del totem Francesco De Angelis. Gli errori di Conte nel Lazio, le scelte coraggiose del Pd. I giovani, il rinnovamento, le donne, l’apertura ai civici. Gli esempi di Mazzaroppi e Querqui. E Battisti Capolista. La cena della scorsa estate: “Ora canto Jovanotti”. Il Congresso, nazionale e regionale. Cosa cambierà. L’appuntamento di giovedì al Fornaci

Mazzaroppi: “Nel nome di Nenni e dei sindaci”

Il significato della candidatura di Libero Mazzaroppi. La Comunità democratica che riconosce il ruolo dei sindaci. E la storia socialista. Il fronte del sud “Nessuno di noi è ostile ad Enzo Salera”. I valori fondanti: “Quelli delle tre spighe di grano”

I sassolini di Sara: “Ora basta, non sono nemica di Cassino”

Ha rischiato di dover fare come Bonaccini: su una sedia perché c’era troppa gente per entrare nel suo comitato elettorale. Sara Battisti si rivolge al sindaco di Cassino. Che non c’è. E ricorda le sue battaglie per la città: dai fondi per piazza Diamare a Corso della Repubblica e la Rocca Janula. “Allora io respingo tutto quello che è stato scritto: Sara Battisti non è una nemica di Cassino”

Provinciali, Sacco è in campo

Dodici sindaci lanciano la candidatura di Giuseppe sacco a presidente della Provincia. Rompendo il fronte Salera. Le mosse di Di Stefano. Ed il rischio di un effetto Mastrangeli. Lo scontro nel Pd: Fantini smentisce la ricostruzione di Pompeo

Provinciali, la bomba di Pompeo: «Così il Pd ha segato le gambe ai candidati»

Giornata esplosiva sul fronte delle Provinciali. Fratelli d’Italia scomunica la candidatura di Mastrangeli. Le accuse durissime di Caligiore e Fiordalisio. Ma il Pd non ne approfitta: l’assemblea a Cassino punta ad una candidatura di area e non a riproporre un patto, indispensabile finora per vincere le elezioni. Clamorosa bomba di Pompeo: era pronto a dimettersi prima per spianare la strada a Salera. ma il partito non gli ha dato il via libera

Pd, la Terza Via di Enzo Salera

La cena dopo le elezioni a Frosinone. E la riflessione sui risultati. La richiesta di innescare una rigenerazione politica del Pd. Con un ruolo attivo del sindaco di Cassino Enzo Salera. Creando una terza via

«Meno polemiche: il futuro o si aggancia ora o va altrove»

Incapaci di mettere quattro lampioni per gli operai Fca. Paralizzati da discussioni spesso inutili. Che servono solo a bloccare. Aeroporto, Green Valley, nuove energie, automotive. Il presidente del Cosilam Delle Cese mette al bando lungaggini e discussioni sterili. Il dialogo fra enti ed aziende per l’attrattività vera del territorio.

Pigliacelli a cena con i sindaci: “Mario paladino della Tav? Ma mi faccia il piacere”

La cena dal Bettoliere a Sant’Angelo in Theodice dove Marcello Pigliacelli ha incontrato una delegazione dei sindaci della Consulta del Cassinate. Per parlare di Tav. Le accuse a Mario Abbruzzese. E la telefonata davanti a tutti. La diretta di Buschini “Stiamo perdendo di vista il trionfo: abbiamo ottenuto le fermate a Cassino e Frosinone da luglio”. Il centrodestra raccoglie le firme.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright