Francesco Lollobrigida

Regione Lazio, l’incapacità del centrodestra di cambiare schema

Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia procedono in ordine sparso e senza mai riuscire a trovare una strategia unitaria. Ma soprattutto le critiche a Nicola Zingaretti avvengono sempre nello stesso modo e senza mai alzare il livello. In questo modo sarà complicato trovare una vera unità sulla candidatura alla presidenza.

Sua maestà la Regione Lazio: i possibili candidati

Nicola Zingaretti ha tenuto fuori l’ente dalla campagna elettorale, ma dopo l’indicazione del nuovo Capo dello Stato inizierà la lunghissima sfida per la successione. Tutti i nomi in pista. Verso la contrapposizione tra Pd e Fratelli d’Italia. Con la variabile Roberta Lombardi.

Dal Parlamento a Frosinone: i tre fronti di Lollobrigida

Il capogruppo alla Camera di Fratelli d’Italia è stato abilissimo a spostare il tiro sul Governo sulla vicenda dello scioglimento di Forza Nuova. Lunedì, finito il ballottaggio a Roma, dovrà decidere in fretta se candidarsi o no alla presidenza della Regione Lazio. Intanto nel capoluogo ciociaro potrebbe esplodere il caso Fabio Tagliaferri. Tutti nodi che solo Lollobrigida può sciogliere.

Regione Lazio, i Fratelli d’Italia devono osare. Subito

Il centrodestra sembra non imparare mai dai propri errori. Uno in particolare: ridursi sempre all’ultimo istante utile per scegliere il candidato. Ma stavolta alle Regionali non è possibile prendersela comoda. E tocca al Partito della Meloni la prima mossa

Centrodestra, battaglia per la leadership

La provocazione di Vittorio Feltri a Milano, la partita nelle metropoli. Ma anche la sfida a Sora e ad Alatri, dove a guidare la lista della Meloni c’è Antonello Iannarilli. Ma mentre Massimo Ruspandini può concentrarsi solo sul territorio, Nicola Ottaviani deve mantenere equilibri complessi. Adesso però la parola agli elettori.

Il triplo fronte della scalata di Lollobrigida

Il capogruppo alla Camera di Fratelli d’Italia è attivissimo nelle province di Frosinone e Latina. Ha indubbiamente una dimensione nazionale, che potrebbe ulteriormente crescere. Ma anche le sue ultime esternazioni sull’attacco hacker lasciano intendere che la candidatura alla presidenza della Regione Lazio rimane un’ipotesi concreta. Ecco perché.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright