Luca Fantini

Preavviso di rottura: Pompeo invia la notifica al Pd

Le dichiarazioni di Antonio Pompeo a Ciociaria Oggi. Che innescano un nuovo incendio nel Partito Democratico. Nel quale è sempre più alta la tensione tra le due componenti. Denuncia che «Si riscopre la Provincia soltanto per attacchi strumentali e personali». Fine del dialogo unitario. «Il percorso nuovo non si è visto: non sono stati fatti passi avanti»

Perché il Pd si è autocongelato in Ciociaria?

La vicenda del concorso di Allumiere durerà per molto tempo e in tanti se ne stanno occupando. Il Partito Democratico provinciale appare anestetizzato e fermo su tutto. Ma ci sono elezioni e appuntamenti importanti da affrontare. E le dimissioni da presidente del consiglio regionale di Mauro Buschini non sono state né capite né seguite.

Il Pd non può ignorare le comunali di Frosinone

Situazione di stallo assoluto nel capoluogo, dove i problemi da risolvere sono tantissimi. E non si può far finta che la volta scorsa nella lista tanti candidati presero zero o una preferenza. Non c’è solo il tema del candidato, ma soprattutto quello di recuperare delle situazioni e pacificarne altre. Il tema sul tavolo di Fantini.

Il Pd si riunisce per guardarsi l’ombelico

Via alla riunione del Pd a Cassino. Ma non per parlare di tesseramento o alleanze. In agenda “funzione” e “senso”. Mentre Stellantis ridisegna la mappa mondiale dei suoi stabilimenti. E nessuno ricorda che il sindaco Salera non ha l’autosufficienza elettorale

Qui Ciociaria, si fa presto a dire nuovo Ulivo

A livello nazionale Enrico Letta sta accelerando, in provincia di Frosinone Luca Fantini aveva intrapreso il percorso delle alleanze, poi interrotto per la crisi di Governo. Adesso dovrà riannodare i fili del dialogo con Psi, Demos, Italia Viva, Articolo Uno. E cominciare il faccia a faccia con i Cinque Stelle. Ma c’è un problema: la mancata unità interna del partito.