Luca Garritano

Il “tacco di Luca”, la spinta di DiFra: il Frosinone ha riscoperto il suo jolly

Garritano è tornato a recitare un ruolo da protagonista dopo un avvio in sordina. Decisivo col Verona, prenota una maglia per il Bologna. La sua duttilità può diventare un fattore per il tecnico che predilige i giocatori capaci di occupare più posizioni. “Per me vale la meritocrazia e lui si allena sempre al massimo”, ha detto l’allenatore

Anticipo all’Arechi, il Frosinone riparte dalla “remuntada” col Sassuolo

Venerdì sfida a Salerno per la squadra di Di Francesco che punta al quarto risultato utile di fila. Ma gli avversari hanno il dente avvelenato e sono alla ricerca di una vittoria scacciacrisi dopo un avvio di stagione deludente (2 pareggi in 4 gare). Out Harroui, Gelli e Lirola. In rampa di lancio Garritano e Brescianini. Sousa ritrova Dia, dubbio a centrocampo

Dilemma-Grosso, settimana decisiva

Il tecnico, sondato anche da Marsiglia e Lione, incontrerà nei prossimi giorni il Frosinone. “Presto conosceremo il suo futuro, se vuole andare via me lo dirà. Ma l’ho sentito e mi è sembrato sereno”, ha confermato il direttore Angelozzi a margine dei Premi Ussi. Interessa Ghilardi, Kone resterà al Toro, Garritano piace al Modena. Turati e Mulattieri convocati dall’Under 21 per l’Europeo

Frosinone sull’onda lunga dell’entusiasmo: sbancata Pisa

All’Arena Garibaldi avvio sprint dei toscani che passano con Gliozzi dopo 53 secondi. I giallazzurri si riorganizzano, prendono il comando delle operazioni e pareggiano con un’autorete di Rus sul tiro di Garritano. Nella ripresa non c’è partita: la squadra di Grosso al 6′ passa con un gran gol di testa di Borrelli, bis in 6 giorni. I toscani spingono ma al 32′ Caso mette il sigillo. Basta 1 punto contro il Genoa per il primato finale

Frosinone, la spinta degli specialisti

L’apporto degli uomini-promozione è stato fondamentale per il Frosinone in campo e nello spogliatoio. Ed ora diventa ancor più importante con la capolista impegnata nella volata finale. Ben 7 i giocatori che hanno vinto il campionato 1 o più volte. Cinque hanno trionfato la scorsa stagione, capitan Lucioni punta al poker. Insigne sogna il tris; Mazzitelli, Sampirisi, Ravanelli, Baez e Garritano inseguono il secondo successo

Emozioni forti e primato in tasca, Garritano torna a casa

Il jolly è nato a Cosenza e cresciuto a 2 passi dal “San Vito-Marulla”. Ha sempre tifato per i “lupi”, frequentando la Curva Sud. Sabato con il Frosinone difenderà la vetta in uno stadio dove da avversario non ha mai vinto ed è stato protagonista solo in una stagione. Anche per Caso sarà una partita particolare

Frosinone, fattore campo e grandi motivazioni per battere l’Alessandria

Sabato allo “Stirpe” sfida in chiave playoff per i giallazzurri contro i grigi che lottano per la salvezza. Grosso perde Garritano ma recupera Charpentier. I piemontesi degli ex Longo, Gori ed Ariaudo non vincono da 9 turni e sono privi degli squalificati Prestia e Mattiello. I canarini puntano al terzo risultato utile di fila e al quinto successo in casa in 6 gare

Garritano, il derby dei sentimenti per il figlio del “San Vito-Marulla”

Sabato pomeriggio sarà una partita a dir poco speciale per l’attaccante giallazzurro Luca Garritano. Cresciuto a due passi dallo stadio dei rossoblu, grande tifoso dei silani persino in Serie D, non è riuscito però ad essere profeta in patria. Un anno fa comunque è stato decisivo a distanza per la salvezza dei calabresi segnando il gol vittoria del Chievo contro il Pescara. Il tecnico Fabio Grosso confida nelle sue qualità per tornare alla vittoria.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright