Luigi Vacana

Raggi e Lombardi non vanno da Bianchi. Forte va con Rocca

Il punto sulla giornata in vista delle elezioni Regionali. Il requiem per l’alleanza intonato da Conte durante la presentazione di Donatella Bianchi. La firma di Ciacciarelli ed i veleni sul seggio. Cinque donne capolista per D’Amato. Il Pd vara tutte le liste. Vacana con Smeriglio.

Provincia, missione recupero nel Pd. L’astio di Pompeo. Il ritorno di Vacana

Il Pd tenta la ricucitura con l’ala sconfitta alle Provinciali. «Non è il momento di dividersi, ci sono le Regionali». Salera non fa gli auguri a Di Rollo, Pompeo risponde «Non sapete nemmeno cosa sia una comunità». Candidatura in forse. Intanto Vacana trova la sintonia con Di Stefano e passa il guado

La presidenza della Provincia e la tattica dei due forni che favorisce Di Stefano

Passate le elezioni politiche giochi aperti in Ciociaria per la corsa al successore di Pompeo alla presidenza della Provincia con al centro Sora e la candidatura di Luca Di Stefano. Che gioca a prendere consensi bipartisan con la stessa tecnica che gli ha permesso di diventare sindaco, complice la battaglia interna al centrodestra con il primo cittadino di Ceccano Caligiore, quello di Frosinone Mastrangeli e Forza Italia che rivendica per sé quel ruolo. Intanto a Sora Fratelli d’Italia vuole anche uno scranno alla Regione

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright