Nicandro Rossi

Lo sfogo di Rossi è una spia rossa. Così il calcio dilettantistico muore

Il presidente del Cassino, stanco delle offese personali sui social, annuncia l’addio alla società. “Le critiche le accetto ma non la maleducazione”. Una decisione sofferta che apre scenari imprevedibili e mette in evidenza il malessere di quei dirigenti che investono denaro a fondo perduto e tante volte ricevono in cambio solo insulti.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright