Nicola Procaccini

Qui trovi tutti i nostri ultimi articoli su Nicola Procaccini o puoi effettuare una ricerca sul sito per Nicola Procaccini.

Civici e Indipendenti, ma fino a un certo punto

Ruspandini: «A Ceccano sindaco, presidente del consiglio, vicesindaco, 3 assessori e 7 consiglieri, tutti di FdI. Scusate se è poco». Mette tra i Fratelli anche Mizzoni. Che puntualizza: «Valutiamo per le Europee». Accade all’indomani dell’evento della Lega con Abbruzzese: «Grazie per l’accoglienza a Patriarca e Gizzi». È il ritorno di fiamma del Gruppo Indipendente con il Carroccio, dopo l’uscita di Marco Corsi, che riparla con FdI

Sette candidati per un’elezione

Depositate le liste. Sono ufficialmente sette i candidati della provincia di Latina alle prossime Europee. Difficile ripetere l’exploit di cinque anni fa quando vennerol eletti in tre

Europee, Frosinone non resta a guardare

Frosinone non esprimerà un candidato alle Europee. ma questa volta è diverso dal gioco a traversone delle Provinciali. C’è una strategia. Cassino ha eletto l’ex sindaco del capoluogo ed ora deve restituire la cortesia ad Abbruzzese. Il gioco di FdI

L’inutile lavoro di Giorgia Meloni

Giorgia Meloni ha lavorato per portare il suo Partito verso una vera Destra europea. Ad aiutarla è stata una sinistra concentrata sui simboli fascisti e non sulla rabbia sociale. Tuttavia, i Congressi provinciali in corso rivelano l’ossessione per l’unanimità. Che è cosa diversa dall’unità.

I Fratelli d’Italia nel caos dei numeri

Le tensioni dopo il Congresso provinciale di Fratelli d’Italia di Latina. Nonostante le dichiarazioni di iscrizioni elevate, nessuno ha verificato i numeri reali, alimentando dubbi sulla loro validità. Nicola Calandrini dovrà guidare un partito frammentato, mentre l’esperienza di Matilde Celentano alla guida del comune di Latina lo trascina in basso

FdI, Sambucci – Palazzo – Mochi e Zaccheo fanno il panettone a Calandrini

In una svolta inaspettata nella politica di Fratelli d’Italia a Latina, gli ex membri di Alleanza Nazionale stanno cercando di riportare il Partito di destra. Mentre Nicola Calandrini si concentrava sulla gestione del potere, gli ex-AN ottenevano il consenso. Il loro obiettivo è passare da una monarchia assoluta a una monarchia costituzionale.

Regionali, alla fine il Campo Largo lo fa Conte

Alla fine, ad allargare il campo è Giuseppe Conte. Dopo il No definitivo al Pd nel Lazio (“Tenetevi D’Amato”) con il M5S si ricompatta la sinistra: con Coordinamento 2050 anche Sinistra Italiana. Che spacca l’alleanza con i Verdi. Repubblica anticipa: Bianca Berlinguer o Luisella Costamagna come governatore. I conti degli analisti. FdI con tutta calma. Sabato il candidato. Si vota anche lunedì.

Regionali, corsa a due: Procaccini o Trancassini

Stretta finale sul nome del candidato governatore del Lazio per il centrodestra. Sarà derby Trancassini – Procaccini. In ogni caso il segno della svolta voluta da Giorgia Meloni. Fratelli d’Italia ufficializza i candidati al Consiglio. Tiero c’è