Ottaviani

I segnali di Nicola Ottaviani alla Lega

I segnali di Nicola Ottaviani alla Lega. Che fa quadrato intorno a Matteo Salvini. Zicchieri: “Non è stata una decisione isolata. Tutti d’accordo con lui”. Molto repertorio. Tranne il sindaco

2 Condivisioni

I conti a posto, i bei progetti e i soldi che non ci sono (di L. D’Arpino)

La Corte dei Conti certifica che Frosinone è l’ottavo migliore Comune in Italia per equilibrio dei conti nella fase di rientri dal debito avviata nel 2013. Ma se siamo sempre in bilico da dove verranno i soldi per realizzare i progetti di cui si parla tutti i giorni. Come l’acquisto del palazzo ex Bankitalia o l’ammodernamento dei Piloni?

2 Condivisioni

La Lega “congelata” e quei silenzi che rafforzano Ottaviani

La crisi nazionale ha stoppato le strategie di ribellione del Carroccio cittadino. Il sindaco vuole soltanto concludere il mandato: il fatto che non gli credano lo aiuta. Ma intanto la guerra di successione non si ferma. Spicca però il silenzio di Gianfranco Pizzutelli: il leader del Polo Civico (5 consiglieri) sa che con lui bisognerà fare i conti. Al momento opportuno però.

2 Condivisioni

Gli uomini forti sul territorio nel grande risiko della crisi di ferragosto

Nel Pd è tutto chiaro: Francesco De Angelis uomo di punta di Nicola Zingaretti, mentre Antonio Pompeo ormai sta con Matteo Renzi. In Forza Italia il nome nuovo è Gianluca Quadrini. Nella Lega imperano i dioscuri Claudio Durigon e Francesco Zicchieri. Nei Cinque Stelle c’è il codice Di Maio: meglio apparire democristiani. E quindi in silenzio. Massimo Ruspandini il signore degli anelli di Fratelli d’Italia.

2 Condivisioni

E alla fine ritorna Piacentini: la pazza estate di Forza Italia

Il presidente del consiglio comunale di Frosinone non ha mai interrotto i contatti con il senatore Claudio Fazzone e nei giorni scorsi ha avuto un lungo colloquio con la segreteria politica di Mara Carfagna. Con lui a Frosinone Riccardo Masecchia e Cinzia Fabrizi. La candidatura a sindaco, i legami con Ottaviani e le prospettive per Camera e Senato. All’orizzonte un accordo globale.

2 Condivisioni