Paolo Trancassini

Coalizione decimata, Ruggeri su un campo minato

Cambiamo e Lega Sora lavorano a un altro progetto fuori dal centrodestra perché “Ruggeri non buca lo schermo”. E scatenano le reazioni dei vertici regionali e provinciali che commissariano le strutture. Ma il gruppo di Caschera gioca d’anticipo e si autosospende. È partito il progetto alternativo che vedrebbe candidato sindaco Alberto La Rocca con il sostegno anche del Pd

Le giravolte senza senso sul candidato a Latina

È il ticket Vincenzo Zaccheo-Matilde Celentano l’indicazione dei vertici nazionali di FI, FdI e Lega per la candidatura di centrodestra a sindaco di Latina. Zaccheo (sindaco dal 2002 al 2010) correrebbe come sindaco e Celentano come vice. Un modo quindi salomonico per mettere d’accordo i partiti. Manca – come sempre – l’ufficialità. A tarda sera dovevano terminare di esprimersi gli alleati a livello locale

Ma dove vai se il segretario regionale non ce l’hai

Cosa vuol dire stare nella stanza dei bottoni: nella Lega Claudio Durigon, in Forza Italia Claudio Fazzone, entrambi della provincia di Latina. Nel Partito Democratico il fuoriclasse del Castelli Bruno Astorre. Meno male che Sara Battisti ha capito che per determinare eventi e scenari bisogna stare nei centri decisionali. La Ciociaria marginale.

Il centrodestra guarda al sindacato per trovare il sindaco

Il vertice del centrodestra ha deciso: entro Natale il candidato sindaco di Latina del centrodestra avrà un nome. I messaggi tra le righe, nascosti nel comunicato finale. Tra i nomi che circolano c’è quello di Roberto Cecere, segretario provinciale della Cisl.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright