Pasquale Ciacciarelli

La favoletta del centrodestra unito in Ciociaria

Se a Latina la contrapposizione tra lega e Fratelli d’Italia è chiara e visibile, in provincia di Frosinone sono i silenzi a fare la differenza. Con Francesco Zicchieri e Massimo Ruspandini che si evitano. Mentre Forza Italia va avanti per la sua strada. Ognuno pensa a come confermare la candidatura e i Comuni diventano tutti sacrificabili.

2 Condivisioni

De Donatis senza tessera punta a farsi rieleggere dal Centrodestra

Il sindaco di Sora fa scacco matto e annuncia il suo progetto personale per farsi sostenere dal centrodestra alle prossime elezioni. La reazione di Bruni: il candidato sindaco non può avere un Dna di sinistra. Faccia a faccia con il gruppo consiliare di FdI che ha richiesto indietro la delega ai Lavori pubblici. . Intanto Mario Abruzzese chiama Luca di Stefano. Che si scontra di nuovo con Lino Caschera.

2 Condivisioni

La Lega perde i giovani, che puntano il dito sui vertici

Le ‘young guns’ del Carroccio cassinate si dimettono in massa. Troppe ne hanno viste. Dai transfughi petrarconiani alla sfiducia a D’Alessandro che ha consegnato piazza De Gasperi a Salera. Con la ciliegina amara di Ciacciarelli e Gerardi che sotto l’abazia ‘non tirano’.

2 Condivisioni

Quelli di Forza Italia che dominano il centrodestra in Ciociaria

Negli “azzurri” continua l’operazione recupero di Fazzone: Patrizi si aggiunge a Quadrini, Piacentini, Natalia e Chiusaroli. Nella Lega Ottaviani e Ciacciarelli (con l’aiuto di Abbruzzese) si sono divisi le zone di influenza. In Fratelli d’Italia si muovono Pallone e Iannarilli.

2 Condivisioni

La Lega rigetta Ciacciarelli: «improvvido». E impone lo stop ai suoi generali

Nella Lega in provincia di Frosinone è in atto una crisi di rigetto. Nei confronti di Pasquale Ciacciarelli e dei suoi quadri provenienti da Forza Italia. Dopo il caso Caschera a Sora scoppia quello Zaccari a Ferentino. Il quasi vice coordinatore provinciale viene respinto con l’accusa di essere un “improvvido”

2 Condivisioni

Crisi di rigetto nella Lega di Sora. Caschera: “Se sono di peso tolgo il disturbo”

Carroccio in salita a Sora. L’indiscrezione sull’imminente l’ingresso del consigliere di maggioranza Caschera nel Partito crea nuovi malumori interni. Analoghi a quelli che hanno portato allo stop nella nomina di Ciacciarelli a vice coordinatore provinciale. Per Gerardi “Lino Caschera non entra”. Caschera “parla sempre chi dovrebbe stare zitto”

2 Condivisioni

Ciacciarelli traghetta la Lega in maggioranza a Sora

A Sora Pasquale Ciacciarelli fa luce all’amministrazione De Donatis. In arrivo un finanziamento regionale per l’ampliamento della pubblica illuminazione. Ne consegue l’imminente ingresso della Lega in maggioranza. E di Caschera nel Partito. Luca Di Stefano potrebbe abbandonare. Concretizzando il piano del primo cittadino. Spaccare.

2 Condivisioni