Provincia di Frosinone

L’assoluzione di Scalia e il silenzio assordante del Pd

Nei giorni scorsi il Tribunale di Roma ha assolto Astorre, Scalia e altri 11 consiglieri regionali dall’accusa delle cosiddette “spese pazze”. Era tutto legittimo e “il fatto non sussite”. L’unico a complimentarsi pubblicamente è stato il segretario nazionale Nicola Zingaretti. Nessun riconoscimento “pubblico” dai leader locali del Partito Democratico. Ancora troppo ingombrante? E se tornasse?

Se Pompeo vuole un ruolo sulla candidatura a sindaco

Il presidente della Provincia intende indicare un esponente della sua componente: Michele Marini o Andrea Turriziani. Nel capoluogo si faranno le primarie, ma potrebbero non bastare ad evitare le solite spaccature nei Dem. De Angelis e Buschini puntano su Mauro Vicano. La patata bollente sul tavolo di Luca Fantini.

Frosinone, nessuno risponda a Fratelli d’Italia

La netta e chiara indicazione di Nicola Ottaviani ai gruppi della Lega e di Forza Italia. Il sindaco vuole evitare fibrillazioni in maggioranza. La verifica non si farà. Per quanto riguarda la questione del vicesindaco, non è all’ordine del giorno. La situazione alla Provincia.

La miccia bagnata del centrosinistra frusinate

Il coordinatore provinciale della Lega accelera sull’unità del centrodestra e conferma l’opa sul prossimo candidato sindaco del capoluogo. La visita di Matteo Salvini ha cambiato tutto. Le opposizioni perdono l’ennesima occasione in aula.

La Ciociaria dei vaccini. E il “fattore” sindaci

Dai vaccini alle elezioni Provinciali e Comunali. Nel primo caso la Asl è tra le prime in Italia per vaccinazioni anti Covid. Nel secondo la politica non si è mossa per riportare le Province a ciò che erano prima della riforma. La conseguenza è…

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright