Sandro Grossi

Da Zappacosta a Miranda: generazioni di talenti firmate Sandro Grossi

L’esperto tecnico di Caira si conferma un grande talent scout. Il difensore Miranda, scovato nel Cassino, è stato promosso nella prima squadra del Sassuolo. Ma il capolavoro è stato l’esterno dell’Atalanta (scoperto nell’Isolaliri) che ha collezionato 200 presenze tra Serie A e Premier League. “Davide e Kevin, i migliori che ho allenato”, ha detto il mister

Grossi, dai “prof” alla Promozione: stesso entusiasmo e voglia di vincere

Il tecnico di Caira si è rimesso in gioco al Roccasecca dopo 800 panchine tra Serie C e D e tanti successi. E’ primo e vuole conquistare l’ennesimo trionfo della sua lunghissima carriera. “Ho la passione di un ragazzino, ad Isolaliri e Cassino ricordi bellissimi. Ennio Quadrini, Danilo Iafrate e Ciro Corcione grandi dirigenti e persone eccezionali”, ha detto l’allenatore

La rivoluzione di Grossi: si dimette per troppo amore

Il tecnico di Caira lascia la panchina del Cassino che ha allenato per diversi anni vincendo tanto. Una scelta coraggiosa per il trainer che si è messo in discussione nella sua città. “Per questo club voglio il meglio – ha detto – Se abbandonare la maglia alla quale da sempre sono attaccatissimo significa migliorare la situazione, ben venga”.

Cassino non ammaina la “bandiera” Grossi

Il tecnico di Caira confermato dal presidente Nicandro Rossi dopo l’ottimo campionato appena portato a termine. Sarà l’ottavo torneo come allenatore della squadra della sua città. “Per me è soprattutto un onore lavorare qui, sono molto legato alla piazza, alla società e ai tifosi”, ha commentato il mister che tra il 2004 ed il 2006 ha trascinato il club dall’Eccellenza alla Serie C2.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright