Sondaggi

Il Pd in picchiata nei sondaggi, era Zingaretti il valore aggiunto

Il sorpasso dei Fratelli d’Italia si consolida nella rilevazione dell’istituto Noto. Il centrodestra è al 52%, mentre i Democrat non vanno oltre un 18% che è perfino più basso del dato del 2018. Enrico Letta si è arenato. Il Movimento Cinque Stelle al 16%, la leadership di Giuseppe Conte non è attrattiva. Berlusconi regge all’urto di Coraggio Italia. La Lega resta prima.

La partita aperta e la “bomba” di Calenda per Zingaretti

I numeri del sondaggio Tecné di questa mattina. A Roma la partita è aperta. Risultati non omogenei. Eccoli. Per il leader di Azione il Pd al secondo turno delle comunali di Roma sosterrebbe Virginia Raggi. Un’affermazione che squarcia il velo su possibili manovre “contro” l’ex segretario. Che a questo punto potrebbe perfino decidere di riorganizzarsi all’interno del Partito.

L’ossessione di “Zinga”: vincere a Roma. Con Sassoli

Il segretario del Pd non ha rinunciato all’idea di convincere il presidente del Parlamento Ue. Porta in faccia a Calenda. Nei Cinque Stelle Luigi Di Maio mette all’angolo Virginia Raggi. Che replica: “Mi candido anche da sola”. E nel centrodestra la spaccatura sulle ipotesi di Bertolaso e Rampelli evidenzia le difficoltà. Ecco perché il Governatore del Lazio non scopre le carte.

Lega, Pd, FdI, M5S: cosa dice davvero l’ultimo sondaggio

La rilevazione di Quorum disegna i nuovi scenari. Il Carroccio resta il primo partito, ma Salvini deve guardarsi dall’ascesa della Meloni. Il Pd è solido ma ha bisogno di uno scatto che non arriva. Però la maggioranza relativa va agli indecisi e astenuti, oltre il 37%.