Valentina Calcagni

Renzi a Frosinone, sul serio: «Enrico, stai tranquillo»

Il leader di Italia Viva come una Popstar al Fornaci Cinema Village del Capoluogo ciociaro. Non è bastata la sala. Ne ha avuta una per tutti o quasi: «Non su Salvini, meglio per lui». Dal pubblico provano a portarlo sul Caso Ruberti: «Non facciamo polemica con il Pd per quello che è successo a Frosinone». Il Pd? «Il generico dei Cinque Stelle». Non ridice proprio “Stai sereno”, ma parte la nuova sentenza su Letta

La sfida di Valentina: la ‘fedelissima’ di Renzi

La scelta non convenzionale. Fatta quando alla Leopolda andavano in pochi. È rimasta sempre renziana. E di Italia Viva è la coordinatrice provinciale. Ora assiste alle riunioni: che registrano un pienone mai visto prima. E toglie i sassolini dalle scarpe.

Renzi innaffia Italia Viva affidandosi a… Fontana

Avvicendamento al timone di Italia Viva. Germano Caperna passa alla cabina regionale del Partito di Matteo Renzi. Al suo posto Salvatore Fontana affianca Valentina Calcagni. Le scelte su Frosinone. E quelle su Cassino. “Mai subalterni al pd”

Ora Memmo Marzi ha il Campo Largo

Il Campo Largo intorno alla candidatura di Domenico Marzi è realtà. Aderiscono i civici di Vacana, la sinistra di Smeriglio e quella di Vitale, Demos, i renziani. Ieri aveva detto si Pizzutelli. L’invito di Vacana agli altri candidati Vicano e Iacovissi: “Troviamo una sintesi”

Il “centrino” della discordia

Anche in Ciociaria chi dovrebbe dare vita ad una formazione alternativa agli schieramenti più forti? Italia Viva e Azione sono su sponde opposte a Frosinone, Coraggio Italia resta nel centrodestra. E Forza Italia non assume alcuna iniziativa. L’unico ad averci provato davvero è Angelo D’Ovidio.

Tutti al Centro. Ma per fare cosa?

Si torna a parlare di un grande progetto a lungo termine che tenga dalla stessa parte Forza Italia, Azione, Italia Viva, Coraggio Italia e una parte di Pd e Cinque Stelle. Ma in provincia di Frosinone, per esempio, ce li vedete dalla stessa parte Claudio Fazzone, Valentina Calcagni, Luciano Gatti, Mario Abbruzzese, Antonio Pompeo e Luca Frusone? L’incognita delle civiche trasversali, che però sono una cosa diversa.

Così è cambiato il volto del consiglio provinciale

Gruppo del Pd dimezzato, quello della Lega pure. E poi tante altre scosse di assestamento. Ora ci si prepara al rinnovo di dicembre. Due i temi caldi: la sfida tra Lega e Fratelli d’Italia e la lista del Pd. Ma tutto il resto non è…noia.

E’ la somma che fa il totale. La carica dei piccoli

In provincia di Frosinone bisognerà fare i conti con i partiti minori, peraltro guidati da vecchie volpi della politica: da Gian Franco Schietroma (Psi) a Mario Abbruzzese (Cambiamo), passando da Luciano Gatti e Antonello Antonellis (Azione). Ma ci sono pure Valentina Calcagni e Germano Caperna (Italia Viva). Non conta il sistema elettorale, contano le alleanze.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright