Vangelo

Perché tutto concorre al bene

Ogni cosa concorre a creare il bene. Anche la più dolorosa, la più atroce, la più inaccettabile. Sta qui la differenza tra i cristiani e coloro che non lo sono. Cristo, sulla croce, tradito da quelli ai quali aveva fatto del bene, non pronunciò una sola parola di odio. Ecco allora da cosa dobbiamo liberarci

2 Condivisioni

Diamoci un taglio, se vogliamo vivere sereni

È sufficiente un piccolo seme per avere effetti benefici in tutto l’ambiente in cui viviamo. Ma spesso è soffocato dai rovi. E noi non li tagliamo. Basterebbe eliminarli per liberare il seme. E dare alla nostra vita un significato. Ecco come.

2 Condivisioni

Il modo giusto per fare il bene

Anche nel modo in cui facciamo il bene può insinuarsi il maligno. A cosa bisogna stare attenti. In che modo va fatto il bene. Cosa si nasconde dietro alle semplici parole sull’acqua fresca da donare ai piccoli

2 Condivisioni

Il cancro silenzioso dell’avidità che consuma le nostre vite

Gli esattori delle tasse, i ‘pubblicani’, ai tempi di Giovanni il battista venivano considerati tre volte traditori. Ma anche per loro veniva indicata la via che porta alla salvezza. Sono tanti i traditori dei giorni nostri. Quelli che fino a ieri non hanno visto Mondragone, quelli che hanno truccato tutti gli appalti Atm, quelli che hanno truccato le relazioni sui ponti…

2 Condivisioni

Covid-19, l’onda di stupore: la stessa che investì i discepoli

L’incredulità. Quella che ci assale di fronte alle cose straordinarie. Come i medici e gli infermieri che si lanciano contro il covid-19, gli italiani che riempiono i carrelli della spesa, gli ospedali che crescono in poche settimane. È la stessa incredulità provata dai discepoli davanti al Risorto. È paura che tutto poi torni come prima. Anche noi abbiamo bisogno di chi ci dica…

2 Condivisioni

Il calvario di oggi è nei nostri ospedali (di P. Alviti)

Soli, su un letto di Terapia Intensiva. Senza nessuno che li consoli. Come Cristo sul Calvario. E come lui, in questa stagione di pandemia, sulla strada abbiamo visto non solo amici traditori o fuggiti. Ma soprattutto medici e infermieri che hanno aiutato a portare la croce, preti rimasti in prima linea per confortare. A costo della loro stessa vita

2 Condivisioni