Venezia-Frosinone

La pennellata svedese disegna il secondo posto per il Frosinone

La rete che decide una gara ad alta tensione arriva al 18′ della ripresa dopo che lo svedese aveva visto sfumare altre due ghiotte occasioni. Giallazzurri a pari punti con il Crotone. Tre cambi forzati per Nesta: si fanno male Tabanelli, Gori e Dionisi. Nel finale succede di tutto: due legni per i lagunari e una palla-gol che Novakovich non chiude a rete al 97′

Frosinone, i tre punti a Venezia valgono un tesoro

I canarini di scena domani al “Penzo” per centrare il tris di vittorie ed alimentare le speranze di promozione diretta. Gli avversari sono in serie utile da quattro turni ma in casa stentano e non vincono da oltre tre mesi. Out Capuano e Paganini, potrebbe rientrare dal 1′ Gori per irrobustire il centrocampo. I veneti puntano sulla fantasia di Aramu e su un collettivo ben rodato.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright