Vincenzo Spadafora

Il piano-B della Federcalcio. Confermati i format e il Frosinone vede la serie A

La Figc riunisce il tavolo permanente e fa chiarezza su cosa accadrà se il Governo dovesse fermare definitivamente i campionati a causa del coronavirus. Le classifiche verrebbero cristalizzate e ci sarebbero 3 retrocessioni ed altrettante promozioni. Ma la Figc non s’arrende, lavora per la ripresa e chiederà all’Uefa di giocare fino al 31 agosto. Sarà decisivo il vertice tra Gravina e il Comitato Tecnico Scientifico per trovare una quadra sul protocollo sanitario.

2 Condivisioni

Il coronavirus sbaraglia i dilettanti. I campionati verso lo stop definitivo

Il mondo dei “puri” pronto a gettare la spugna e mandare in archivio la stagione. Si fermano oltre un milione di tesserati dalla serie D alla Terza categoria. Nei giorni scorsi era calato il sipario sui tornei giovanili. Il futuro resta un’incognita con 3.000 società che rischiano di chiudere baracca e burattini. Il presidente della Lnd Cosimo Sibilia chiede il sostegno del Governo che ha promesso 400 milioni di euro di contributi.

2 Condivisioni

Covid-19, tanta melina e palla in tribuna: il calcio e lo sport restano ancora al palo

L’atteso supervertice tra Spadafora e lo stato maggiore di Figc e Leghe non ha sciolto i nodi. Il Ministro ha preso tempo e deciderà nei prossimi giorni se dare o meno l’ok alla ripresa degli allenamenti. Ma anche le altre discipline aspettano un segnale per ripartire. La serie B intanto batte cassa e chiede alla serie A il rispetto degli accordi sui contributi solidaristici. I cadetti deliberano una donazione alla Protezione Civile per le famiglie dei sanitari morti nella lotta al coronovirus.

2 Condivisioni