I protagonisti del giorno. Top e Flop del 20 marzo 2020

Top e Flop. Ogni notte, i protagonisti della giornata appena conclusa. Per capire meglio cosa ci attende l’indomani.

TOP

PAOLO GENTILONI

«La Commissione Ue ha attivato oggi la clausola di salvaguardia del Patto di stabilità, che consentirà ai Governi di pompare nel sistema denaro finché serve»: lo ha annunciato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, in un videomessaggio rilanciato su Twitter. Una svolta storica.

Paolo Gentiloni

Dietro la quale c’è il paziente e diplomatico lavoro del commissario Ue all’economia Paolo Gentiloni. Il quale poche ore prima aveva rilanciato: «Questi non sono tempi normali e non possiamo comportarci come se niente stesse succedendo. Il Coronavirus sta causando dolore in tutta europa e il conto per le nostre economie sarà estremamente salato. Abbiamo già detto chiaramente che i Paesi possono spendere quello che serve per affrontare questa emergenza».

«Ora stiamo compiendo un ulteriore passo, senza precedenti. L’attivazione della cosiddetta “escape clause” del patto di stabilità apre la strada a una risposta forte e coordinata all’immensa sfida economica che dobbiamo affrontare tutti insieme. Sono fiducioso che il Consiglio darà il suo rapido accordo». Dottor Sottile.

DANIELE LEODORI

Molte volte vale più una pacca sulla spalla e mezzo sigaro toscano che ch seggio da senatore o una croce da cavaliere. E sono in tanti coloro che meriterebbero quel riconoscimento pubblico in questi giorni di apocalisse. Gli eroi moderni sono quelli che silenziosamente ed umilmente stanno facendo il loro lavoro, mettendo da parte la famiglia. In queste ore qualcuno si è ricordato di dirlo.

Daniele Leodori: © Imagoeconomica, Benvegnu’ Guaitoli

«Grazie a chi con non pochi sacrifici ogni giorno ci offre un servizio vitale grazie a chi alza la saracinesca, alla dedizione di tutti voi. I cittadini sanno che avete diritto a ogni tutela, diritto di tornare a casa usando i mezzi pubblici che come sappiamo hanno subito una forte riduzione anche di orari, che avete il dovere di accudire un figlio che in queste settimane non può andare a scuola, che in alcuni casi supplite a un collega purtroppo malato. Uniti ne usciamo. #usiamolatesta».

Chi lo ha scritto? Daniele Leodori, vicepresidente della Regione Lazio. Baluardo.

BORGOMEO-MIGLIORELLI

Una partnership strategica per completare il passaggio della provincia di Frosinone all’economia circolare del rifiuto. Dalla collaborazione tra Saf Spa e Saxa Gres Spa nasce una new company. Farà sistema nel campo del trattamento e del recupero della frazione umida, quella costituita dagli scarti alimentari e da altri rifiuti organici facilmente biodegradabili.

Impianto di biogas Foto © Riccardo Squillantini / Imagoeconomica

Si tratta di una scelta coraggiosa. Come tutte le scelte che guardano al futuro. Fino a oggi, per questa mancanza di coraggio, gli avanzi delle cucine sono stati caricati sui camion e mandati fuori regione per essere smaltiti. Pagando somme arrivate ora anche a 180 euro a tonnellata. Che paghiamo noi nella bolletta. La beffa sta nel fatto che chi intasca quei soldi, con i nostri rifiuti ricava gas metano pompato nella rete e rivenduto a caro prezzo.

Francesco Borgomeo e Lucio Migliorelli hanno deciso di mettere fine a questa follia. Daranno vita ad una nuova società che avrà lo scopo di produrre in house il gas pulito, utilizzando gli avanzi dei nostri piatti, smaltendo così i rifiuti organici, ottenendo anche fertilizzanti agricoli con cui concimare la canapa industriale che bonificherà i terreni inquinati e poi verrà utilizzata per gli imballaggi al posto della plastica.

Pubblico e privato insieme. Ma soprattutto la capacità di visione del futuro che ha Borgomeo, unita alla non comune capacità di realizzazione tecnica e politica di Migliorelli. Sogno e concretezza. Gemelli diversi.

FLOP

EVASORI FISCALI

Oggi l’Italia sta combattendo il Coronavirus anche per loro. Ma per colpa loro con meno fondi e risorse di quelle che dovrebbero esserci. In occasioni come questa ci si rende conto del danno enorme che fanno al nostro Paese i furbetti a vario titolo.

Soprattutto quelli che non pagano le tasse. Il paradosso è che adesso anche loro verranno curati. Grazie ai soldi di tutti quelli che le tasse le pagano. Anche di più, proprio per il loro comportamento. Andrebbero stanati davvero. Delinquenti.

GLI INDIFENDIBILI

Ha iniziato a insultare la cassiera, poi le ha tossito in faccia per dispetto. La donna, successivamente identificata dalla polizia, è risultata positiva al Coronavirus. La cassiera colpita è adesso in isolamento. L’episodio è avvenuto a Mestre.

La pagina della Nuova Venezia

Si legge su La Nuova Venezia: «Saranno state le 19.30 della sera, la dipendente stava lavorando in cassa e non ci avevano ancora dato le mascherine in dotazione. Ad un certo punto mentre stava lavorando, con il pretesto di mettere delle cose sul nastro, due clienti si sono avvicinate troppo, sbeffeggiandola senza motivo. Lei ha domandato loro cosa c’era, perché si avvicinavano troppo, e queste per riposta le hanno tossito addosso di proposito e volontariamente. Un cliente per fortuna le ha fermate, è intervenuta la nostra vigilanza e successivamente i militari sono riusciti a bloccarle. È stata chiamata la polizia, che ha preso loro le generalità».

Qualche giorno dopo la Questura ha contattato la cassiera, per comunicarle che una delle due cliente era risultata positiva al Coronavirus. Ora anche lei attende l’esito del tampone». Incosciente non rende l’idea.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright