Sudtirol

Frosinone, stavolta il pari non è un purgatorio

Il punto, strappato in extremis a Bolzano, ha un peso specifico al di là dei risvolti positivi e negativi di classifica. L’1-1 regala infatti fiducia ed ottimismo in vista dello scontro al vertice di giovedì contro la Reggina quando ci sarà in palio il primato. Al “Druso” un’altra buona prestazione anche se è mancata la concretezza sotto porta

Partita-verità nel “fortino” della rivelazione-Sudtirol

Dopo il pari-beffa col Cagliari, la capolista Frosinone è di scena domenica alle 15 al “Druso” di Bolzano contro la matricola terribile imbattuta da 11 turni. Sarà la prima gara senza capitan Lucioni che comunque è partito con la squadra. Al suo posto Szyminski. Bisoli privo di 4 elementi: “Rispetto ma non paura della prima della classe”.

I dolci paradossi di un pari: il Frosinone allunga e non viene ridimensionato

La capolista rallenta ma guadagna 1 punto sulle terze (+8 su Genoa e Brescia) e resta a +5 sulla seconda Reggina. La partita col Cagliari ha soprattutto confermato il valore dei giallazzurri che hanno messo alle corde uno degli organici più forti. Una prova da squadra vera anche se alcuni aspetti vanno migliorati. Domenica a Bolzano inizia un trittico cruciale

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright