Alessandro Salines

Frosinone, il campionato di Serie B piomba nel caos

Sabato pomeriggio a Lignano Sabbiadoro i canarini affrontano i friulani in una gara decisiva per il futuro. Grosso cerca la prima vittoria per tenersi a distanza di sicurezza dalla zona calda. Out Ariaudo, dovrebbe toccare a Capuano. Dal 1’ spazio anche a Tribuzzi tra i più in forma della truppa

2 Condivisioni

Frosinone, Cittadella è sempre un incrocio decisivo

Sabato allo “Stirpe” ennesima sfida delicata contro i veneti di Roberto Venturato. Ai canarini serve la vittoria per scacciare le paure e blindare la salvezza. Grosso deve trovare la quadratura del cerchio per risollevare una squadra che non segna da 5 turni ed in casa non vince da 10 partite.

2 Condivisioni

Pasquetta all’Arechi. Grosso cerca la scossa decisiva

Dopo il deludente pareggio interno contro la Reggiana, i giallazzurri sfidano la Salernitana in corsa per la promozione diretta. Possibili novità in tutti i reparti come il rientro a centrocampo di Kastanos. I granata vogliono rialzarsi dopo la sconfitta di Lecce.

2 Condivisioni

Allo “Stirpe” l’esordio del neo tecnico Grosso

Dopo la sosta, i canarini venerdì tornano in campo guidati dall’allenatore abruzzese che ha sostituito Nesta. I giallazzurri sono attesi da una prova di carattere e devono provare a sfatare il tabù-interno (tra le mura amiche non vincono dal 5 dicembre scorso).

2 Condivisioni

Angelozzi incorona Grosso “Inizia un percorso nuovo”

Il direttore dell’area tecnica fa intendere che il tecnico potrebbe restare in Ciociaria anche in futuro e far parte del progetto di rinnovamento che partirà. “Con Fabio vogliamo dare una mentalità diversa ed un gioco più propositivo. Conosco il suo modo di lavorare e so cosa può dare”. Ringrazia Nesta e fa mea culpa: “Forse non ho saputo aiutarlo”.

2 Condivisioni

“Umiltà e sacrifici: così il Frosinone uscirà dalla crisi”

[CALCIO-SERIE B] Fabio Grosso, neo tecnico giallazzurro, si è presentato in una conferenza ricca di contenuti. “Dobbiamo meritarci il sostegno e l’incoraggiamento – ha detto – uscendo dal campo sempre a testa alta”. Il modulo? “Non contano i numeri ma il gruppo che ritengo molto forte”. I playoff? “Aspettiamo e vedremo”.

2 Condivisioni