Lidano Grassucci

Un posto per Coletta ed uno per Zaccheo

Una collocazione per i due rivali che da oltre un anno si confrontano. E proprio per questo hanno la capacità di spostare consenso. Soprattutto per come sono finiti i recenti capitoli delle loro storie.

La secchia rapita di Zaccheo e Coletta

Come nella guerra del 1325. Quando una secchia venne presa come trofeo ed ancora oggi i bolognesi si urtano se glielo ricordi. C’è una secchia anche per Zaccheo e Coletta. Con il rischio che finisca come a Tor di Non con il mercato nero: “annatevene tutti lassatece piagne da soli”

Damiano Coletta ed i filistei

Sansone vinse ma non vide mai la sua vittoria: schiacciato sotto le stesse macerie dei filistei. Così i 20 dimissionari che hanno mandato a casa il sindaco Coletta. Anche loro sono rimasti senza Consiglio

I titoli di coda

I titoli di coda di un’amministrazione che è la sintesi del tempo che l’ha circondata. Nata in tempi di antipolitica, capace di dare una spolverata ma non di cambiare l’intero arredamento. Evaporata insieme al modello a cui si ispirava

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright