Alessio Porcu

La prova che stiamo affondando (di A. Porcu)

La lettera con cui il premier chiede “Portate idee per Taranto” è la drammatica ammissione che non c’è un piano. Per la Siderurgia così come per l’Automotive e per lo sviluppo industriale del Paese. I rischi per il territorio. nel silenzio di tutti.

2 Condivisioni

I nemici dell’innovazione

A Lisbona oltre 30mila al summit per l’innovazione. Da noi si crede che una pizzeria appena aperta sia una Start Up. La follia dei fondi annunciati tre volte. E mai stanziati. In Portogallo il premier: “Benvenuti nel paese che ammira gli imprenditori e celebra l’innovazione”. Da noi no.

2 Condivisioni

Marco, il medico che parlava ai morti. L’amore di Fede. E ora il doppio strazio di Grillo

La scienza perde il professor Marco Sarà, direttore del Centro per la Ricerca sul Coma al San Raffaele di Cassino. Era il medico che “parlava” con i morti viventi: i pazienti in stato vegetativo. È lui il medico della tragica storia di Federica: suicidatasi per seguirlo. Il doppio strazio di Grillo: amico di famiglia d’entrambi

2 Condivisioni

I cioccolatini amari di Pernigotti, la trapunta di Borgomeo e la lezione del Matusa (di A. Porcu)

Il caso dei cioccolatini Pernigotti che stanno per sparire con 150 posti di lavoro. In provincia di Frosinone ne sono stati salvati oltre 500 ma nessuno ha mosso un dito. Come se tutto fosse dovuto. È la mentalità giusta per allontanare gli investitori. Gli uomini giusti al posto giusto. Come insegna il caso Parco del Matusa.

2 Condivisioni

I posti di lavoro ci sono: mancano i lavoratori

I posti di lavoro disponibili in provincia di Frosinone ci sono. E non si tratta di impieghi per scienziati. Mancano figure professionali chiave. Dai camionisti ai saldatori fino ai manutentori elettromeccanici. Ma nessuno vuole specializzarsi

2 Condivisioni

Il suicidio a 5 Stelle sulla tastiera di Rousseau

La votazione su Rousseau è in corso. I Gruppi M5S sono tutti per il Si. Anche Di Maio ha evitato di appoggiare il No. C’è un motivo: la vittoria del No al nuovo governo sarebbe la fine anche per il MoVimento. Ecco perché.

2 Condivisioni