Alberto Simone

Di Stefano non si ricandida, Salera prova a mangiarsi la Provincia a cena

La norma non consente al Presidente uscente della Provincia un secondo mandato. Il sindaco di Cassino si vede a cena con Quadrini e prende le misure. Il braccio di ferro per la vice presidenza. la telefonata a Ruspandini per boicottare Pittiglio e lanciare Cardinali. Sempre più facile a Cassino: il Terzo Polo gli agevola il campo

Buongiovanni, tempesta in FdI ma in un bicchiere d’acqua

L’adesione di FdI al resto del centrodestra spacca il Partito, Bevilacqua si smarca, Evangelista si riserva. Ma è tempesta in un bicchiere d’acqua. Il Terzo Polo pronto a partire: venerdì la conferenza. Il primo punto programmatico di Buongiovanni scatena polemiche

Cosa c’è dietro il centrodestra unito su Buongiovanni

Il centrodestra si presenterà unito alle Comunali di Cassino. Tutti con Arturo Buongiovanni: Forza Italia, Udc, Noi Moderati, Lega e ora anche Fratelli d’Italia. L’obiettivo ora è eliminare il secondo turno e sfruttare l’onda delle Europee. Cosa c’è dietro. A chi conviene. L’effetto Sebastianelli. La migrazione degli esponenti di destra insoddisfatti. L’indagine sul voto multiplo nelle Primarie

Il centrodestra stringe: ipotesi Buongiovanni Jr

Arturo Buongiovanni Jr presidente del Movimento per la Vita, è il nome sul quale si sta valutando la possibilità di unificazione del centrodestra a Cassino. Il cambio di scenario dovuto alla nuova posizione di Fabio Tagliaferri

La lettera che riapre il fronte di Cassino

Nella mail di Ruspandini, Taglaferri e Trancassini le 152 firme con cui il Circolo FdI di Cassino chiede di riaprire il tavolo per unificare Partiti e Civici alle prossime Comunali di Cassino. Ultime scintille in Consiglio, i primaristi “scivolano” sul manifesto della Schlein. Fardelli ironizza: “L’unica lista che ho è quella della spesa”. Di Rollo: “Io da 10 anni sempre nel Pd, non mi sono mai mossa”

Divisi alla ricerca di una sintesi

Verso le Comunali. Tagliaferri: “Non chiederemo al vincitore delle Primarie di fare passe indietro”. Si aspetta la risposta da un nome di spessore capace di unire Partiti e Civici. Il ruolo centrale delle Primarie. Langiano sempre più come ponte tra due mondi. Salera e Di Rollo: scoppia la pace. E anche Fardelli lavora ad una lista

Missione Primarie, in cerca del sindaco e dell’unità

Nessuna menzione dei rapporti con i partiti di centrodestra durante il confronto tra i cinque candidati alle consultazioni del 28 gennaio. Langiano e Borraccio favorevoli a una sintesi politica, mentre Sebastianelli e Di Folco contrari. Critiche e assenze durante il dibattito. Langiano si impegna per un fronte unito.

La relazione di Tagliaferri per Fdi: per vincere serve la sintesi

Fabio Tagliaferri sta completando la relazione per il Coordinatore Regionale Paolo Trancassini. Il nodo è la scelta del candidato sindaco. In attesa delle Primarie dei civici, il centrodestra si prepara alla sintesi politica per contendere il Comune al centrosinistra. Che nel frattempo raddoppia le liste schierate nel 2019

Di Mascio taglia i ponti, Salera lo inaugura a San Bartolomeo

Il presidente dell’Ordine degli Avvocati ritira la sua candidatura come sindaco per il centrodestra. Picano invita a recuperare la situazione. Attesa per le decisioni di Tagliaferri. E per quelle di D’Alessandro. Al quale Salera getta un ponte. Mentre oggi ha inaugurato quello a San Bartolomeo

Il 2023 della svolta per Cassino

Il 2023 a Cassino, come il 2024, è segnato da sfide economiche. La trasformazione nell’industria automobilistica, con meno occupazione e grandi cambiamenti. I casi Skf, Tiberina, Grestone. L’Università di Cassino brilla. L’amministrazione comunale e la sfida di opere e progetti.

Lanternia fa litigare le donne del centrodestra

Chiusaroli e Calvani “sfilano” con Salera. Abbatecola al veleno: “Il selfie con questi avversari dovrebbe essere sentito come politicamente antietico e inopportuno da chi, nel Centrodestra, si propone come alternativa”. I rumors dicono che sia tutta scena e tra un paio di settimane verrà svelato il candidato a sorpresa.

C’eravamo tanto amati: in lista va Ranaldi, non Di Rollo

L’accordo per portare all’unità le due sensibilità del Pd a Cassino è saltato. Barbara Di Rollo rinuncia alle Provinciali del 22 dicembre. In lista resta Ranaldi. Il rischio è che salti il Consigliere a Cassino. Eppure la sintonia tra i due fronti c’è. Questioni di principio. E rapporti umano troppo lacerati

Abbruzzese riapre, il centrosinistra si chiude

Mario Abbruzzese riapre il tavolo del centrodestra. Ed indica la via per costruire l’unità. Dando un paio di gomitate a FdI. Nello stesso tempo il centrosinistra si blocca. Sulla pace con Di Rollo. Due candidati e nessuno eletto per Cassino alle Provinciali? Le scintille in Consiglio

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright