Sport

In serie utile ma pareggia troppo. Lo strano caso del Frosinone

I giallazzurri allungano la striscia positiva (8 risultati) e restano imbattuti in trasferta ma continuano a collezionare le “X”. Sono 9 di cui le ultime 3 di fila. Risultati che stanno frenando la corsa della squadra di Grosso ora scivolata al settimo posto. A Cremona comunque il punto è pesante perché conquistato su un campo difficile

Allo Zini ci pensa Charpentier e riagguanta il pari

Partita ‘sporca’ allo ‘Zini’ di Cremona, botta e risposta nella ripresa tra il 10′ e il 14′: vantaggio dei lombardi firmato dall’ex Ciofani (azione in precedenza viziata da un presunto offside) e pari del vero Uomo della Provvidenza di Grosso 4′ dopo

Incrocio-playoff a Cremona. Charpentier sfida il grande ex Ciofani

Dopo il pari col Pordenone, martedì alle 18 i giallazzurri tornano in campo nel match d’alta classifica contro i grigiorossi di Pecchia. Partita da tripla tra due squadre divise soltanto da 1 punto e con organici di qualità. I giallazzurri puntano sul trend esterno: sono imbattuti fuori casa da 8 turni. Ancora out Brighenti e Rohden.

Occasione persa ma il Frosinone si coccola un super-Charpentier

Il pari con il fanalino di coda Pordenone è un passo indietro per i giallazzurri che hanno sprecato la chance per scalare ancora la classifica. La squadra di Grosso è stata discontinua regalando un tempo agli avversari. Giallazzurri poco aggressivi ed anche distratti in difesa. La nota positiva è il bomber Charpentier al sesto gol stagionale

Frosinone, attenti ai colpi di coda dei “ramarri”

Sabato seconda gara di fila allo “Stirpe” dove scenderà il Pordenone ultimo in classifica ed ancora a caccia della prima vittoria. La squadra giallazzurra vuole allungare la serie positiva e conquistare 3 punti per consolidarsi nei piani alti. Il tecnico Grosso predica massima concentrazione.

Benvenuti a “Fort-Frosinone”. Tutti i segreti della superdifesa

La retroguardia giallazzurra spicca in Italia (la migliore della Serie B) ma anche in Europa. Il tecnico Fabio Grosso ha trovato la quadratura giusta tra la forza del reparto e l’organizzazione della squadra. La formazione canarina ha subito soltanto 10 reti in 13 partite, concedendo pochi tiri in porta (42) e collezionando 5 clean sheet. Un pacchetto molto affiatato imperniato su 5 elementi che hanno ruotato in questo scorcio di stagione

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright