Sport

Frosinone vuole il pokerissimo per tenere sotto pressione le rivali

Sabato a Como la capolista cerca la quinta vittoria di fila (16^ stagionale) aspettando le gare di Genoa e Reggina in programma domenica. Grosso senza Ravanelli, diversi i dubbi di formazione. Il grande ex Longo cerca il successo della svolta: “Il club ciociaro mi ha dato tanto e posso solo essere riconoscente. Sono contento che siano primi perché lo meritano”

Longo e Grosso, nemici amatissimi

Como-Frosinone vivrà anche sulla sfida non banale tra le panchine. I due tecnici si sono affrontati ben 10 volte e sono stati rivali nel campionato Primavera alla guida di Torino e Juventus. Il bilancio è favore dell’allenatore giallazzurro che ha vinto 6 volte. Il trainer dei lombardi è pure un ex speciale avendo condotto i canarini in Serie A nel 2018

Gelli, l’ennesima “mandrakata” di Angelozzi

Il Frosinone continua a pescare nelle serie minori come ha fatto con Gatti e Boloca. Il direttore pronto a scommettere sul centrocampista arrivato dall’Albinoleffe nell’ultimo giorno di mercato insieme all’attaccante Bidaoui. “E’ un ragazzo che ha fame e qualità”, ha detto il dirigente soddisfatto delle operazioni chiuse nella finestra invernale

Addio Derin, colonna del Frosinone anni ‘70

E’ morto a 76 anni l’ex difensore della squadra giallazzurra che nel 1971 fu promossa in Serie C. Sergio, pur essendo originario di Trieste, viveva nel capoluogo ed era legatissimo al club canarino dove ha giocato per 3 stagioni collezionando 95 presenze. Il cordoglio del presidente Maurizio Stirpe e dei tifosi

Una meteora diventata la stella più brillante della galassia Serie B

La capolista Frosinone non mostra segni di cedimento ed anzi allunga sulle inseguitrici Genoa e Reggina. Impressionante la continuità di risultati rispetto alle rivali. Smentiti quanti pronosticavano un calo e addirittura uno stop. L’organizzazione di gioco sta facendo la differenza e Grosso riesce a non far rimpiangere gli assenti

L’amalgama speciale del Frosinone

Il lavoro sul campo e fuori di mister Fabio Grosso, quello della società: le strategie del presidente Maurizio Stirpe, l’impronta del direttore Guido Angelozzi. E un organico che non deve porsi limiti. I giallazzurri hanno un obiettivo davanti, quello di non rendersi raggiungibili nemmeno a… vista. Con 21-23 punti si vola. Ma già dalla prossima ci saranno trappole

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright