Alessioporcu

Non è la stampa bellezza

Non è la stampa, bellezza: e tu non puoi farci niente. Il mancato rinnovo di 50 contratti ad altrettanti giornalisti è il segnale che il settore si sta evolvendo. Alla fine sopravviverà solo chi saprà fornire elementi elementi originali. Fine del Copia & incolla. Perché le notizie si ‘pesano’ e non basta contare i clic.

Fate presto, per favore

Il dramma di un Paese che è arretrato nella mentalità. Che continua a viaggiare in carrozza mentre gli altri usano la Tav. Ma gli piace perché suscita ammirazione. Così stiamo rimanendo indietro. Occorre fare presto se vogliamo salvare l’economia del territorio. E del Paese

La Lega smentisce, Alessioporcu.it conferma

Nota di Domenico Fagiolo ed Enrico Cedrone, secondo i quali tra il gruppo consiliare e Nicola Ottaviani non ci sono diversità di posizioni e di vedute. Vediamo però cosa è successo nell’ultimo anno. Meno male che c’è Zicchieri.

Alessioporcu

Dal Portogallo con amore: la pedalata di Augusto «Fate le cose per il territorio»

Dopo dieci anni di silenzio torna a parlare l’ex consigliere regionale Augusto Pigliacelli. Ritiratosi dalla politica. Ed esiliatosi in Portogallo. Le bici e la necessità di disintossicarsi. Da un mondo che non era il suo. La nuova sintonia con il nipote Marcello. I segnali al territorio: “Fate squadra, dividersi non porta crescita”

Non ci sono più alibi

In troppi aspettano che lo Stato faccia tutto in questa crisi. Gli porti le mascherine a casa, gli mandi i soldi, predisponga addirittura i bonus vacanze per rilanciare il turismo. Così non si va da nessuna parte. L’unica via di salvezza è ritrovare lo spirito di quegli uomini in canottiera che ricostruirono il Paese dalle macerie

Lo strappo di Orban che imbarazza Antonio Pompeo

Quanto avvenuto in Ungheria, la restaurazione di una dittatura, ci riguarda da vicino. Perché tra gli interlocutori di Orban ci sono Salvini e Meloni. In provincia Maura ne difende le scelte. Rendendosi incompatibile con la carica di presidente del consiglio provinciale

La bussola sconvolta dal Covid-19 (di A. Porcu)

Il nuovo coronavirus sta cambiando in maniera profondo il modo di vedere le cose. Ci avevano detto che la natura era al collasso: in poco i delfini nuotano nel mar di Trieste. Che la nostra industria non sa adattarsi: Ramazzotti imbottiglia disinfettante. Gli ‘spacciatori e sfruttatori’ in realtà si rivelano i più sinceri amici. “Siamo tutti sulla stessa barca”, ci ha ricordato il Papa. Se non cambiamo la bussola sarà stato tutto inutile

L’alternativa al bazooka: lasciateci fare gli italiani

I Paesi dell’Europa del Nord non intendono imbracciare il bazooka invocato da Mario Draghi. Perché Giuseppe Conte ha detto ‘se è così, facciamo da soli’ di fronte alle loro proposte. la via alternativa a quella del bazooka. Lasciarci fare gli italiani, in un’economia come nel dopoguerra. Perché ora c’è bisogno di fare. E farlo in fretta.