È la stampa, bellezza (i titoli di venerdì 28 VII 2017)

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina venerdì 28 luglio 2017 e anticipati da Alessioporcu.it

 

 

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Castagnacci, in cella pure il padre
Alatri. Scatta una nuova operazione antidroga e Franco dai domiciliari finisce direttamente in carcere. Tre le ordinanze eseguite dai carabinieri: nei guai anche la moglie e un collaboratore. Intercettazioni decisive

SINOSSI
Era ai domiciliari dal 1 giugno perché fermato con 15 grammi di cocaina. Ora è in carcere, mentre la moglie e un collaboratore sono finiti ai domiciliari. Nuove accuse per Franco Castagnacci, tra gli otto indagati per l’omicidio di Emanuele Morganti e padre di Mario, uno dei tre che, per quel delitto, sono finiti dietro le sbarre. Ieri i carabinieri hanno eseguito tre ordinanze cautelari firmate dal gip Ida Loguluso su richiesta del sostituto procuratore Vittorio Misiti. Contestato il reato di concorso in spaccio.

 

Grave bimbo punto da una zanzara

Un neonato di quattro mesi ha contratto la leishmaniosi da un insetto. La diagnosi arriva dai medici del Bambino Gesù. Per il piccolo esiste una cura ma la famiglia, residente nel Cassinate, non ha i soldi per pagarla. La situazione è critica

SINOSSI
Ha solo quattro mesi e a causa di una puntura di una zanzara ha contratto la leishmaniosi. I genitori del piccolo avevano notato che il bimbo non stava bene, qualche linea di febbre, pianti e inappetenza. Spaventati lo hanno portato al Bambino Gesù. Per la malattia, che solitamente viene diagnosticata agli uomini quasi esclusivamente nei paesi equatoriali, esiste una cura. Ma la profilassi è molto costosa e al famiglia del piccolo non è nella condizione economica da poter sostenere questa spesa.

 

Sicurezza e sanità: ieri il tour di Zingaretti

Il presidente della Regione a Frosinone e Ferentino

 

Comune indebitato fino al 2042

Cassino. Oggi in municipio la conferenza stampa per l’operazione verità sui conti: le passività ereditate superano i 70 milioni di euro Schimperna: «Se tra 6 mesi arriverà un’altra tegola potrebbe scattare il dissesto». Salera a D’Alessandro: «Questo è solo un alibi».

 

Autista ciociaro nella banda dei veleni0

Trevi nel Lazio L’uomo dietro le sbarre con altre ventuno persone dopo l’operazione della polizia scattata all’alba. Elio Bacci, 64 anni, guidava i tir carichi di rifiuti che venivano interrati in un’ex cava alle porte di Aprilia

 

Frosinone in crescita. Domani a Rieti gli ultimi due test

Il punto. Nelle tre amichevoli fin qui disputate si sono notati miglioramenti. Al termine delle partite in programma sabato ci sarà il ritorno in Ciociaria

 

 

provincia-2

(direttore Dario Facci)

Saccani indagato a Roma
Acqua. Avviso di garanzia al presidente di Acea Ato2 e consigliere di Acea Ato5. La Procura apre un fascicolo per inquinamento ambientale relativamente alle captazioni dal lago di Bracciano

SINOSSI
Paolo Saccani, presidente di Acea Ato2 Spa e componente del Cda di Acea Ato5 spa, ha ricevuto ieri un avviso di garanzia nell’ambito dell’inchiesta per inquinamento ambientale avviato dalla procura di Civitavecchia sulla vicenda dei prelievi idrici dal lago di Bracciano.

 

Straziante addio al neonato morto

Gallinaro. Il bimbo trovato privo di vita una settimana fa in ospedale. Folla commossa ieri ai funerali, il padre porta la piccola bara bianca.

 

Casa della Salute. Il taglio del nastro all’ex ospedale

Ferentino. Ha spiegato Zingaretti: «Apriamo la Casa della Salute di Ferentino, mentre dopo 10 anni si chiude nel Lazio l’incubo del commissariamento. Dieci anni con il blocco di assunzioni e investimenti con tanti disagi. Diciamo che la fase della distruzione è finita, ora siamo nella ricostruzione della sanità del Lazio».

 

Un esposto di Farina ha rischiato di far saltare il concerto di Arbore

Sora. Il Consigliere ha inviato un esposto alle forze dell’ordine, forse anche all’autorità giudiziaria, per non consentire che andasse in scena, qualche sera fa al campo delle Trecce, il concertone di Renzo Arbore, mettendo così in posizione scomoda il primo cittadino che aveva firmato un’ordinanza per autorizzare lo spettacolo sul sintetico.

 

Ecco i ‘Fasti Verolani’
Arte circense, giocolieri e tanto divertimento. Centro storico scenario delle esibizioni degli artisti di strada.

 

Il nuovo Frosinone cresce bene. I giovani già in forma

Serie B. Ultimi giorni di ritiro sul Terminillo, domani doppia amichevole per i giallazzurri. Gori e Paganini al top ma crescono anche Materese, Cococcia, Tarasco ed Errico. Nuovo stadio e village esterno. Ecco il Frosinone 2.0

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

La droga dopo l’omicidio
In manette Franco Castagnacci, già indagato per il delitto Morganti ad Alatri: si trovava ai domiciliari ma continuava a gestire lo spaccio. Arrestati anche la moglie ed un amico

SINTESI
Nonostante fosse ristretto agli arresti domiciliari continuava a gestire lo spaccio di droga. Franco Castagnacci, già indagato per l’omicidio di Emanuele Morganti, torna alla ribalta della cronaca con un’operazione portata a termine dai carabinieri che ieri mattina hanno eseguito un’ordinanza di custodia. «Benché tratto in arresto e sottoposto agli arresti domiciliari presso il proprio domicilio», scrivono i carabinieri, Franco Castagnacci «ha continuato a gestire una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti avvalendosi della collaborazione degli altri due coindagati». Questi ultimi due, stando a quanto emerso dalle indagini, su disposizioni del 50enne, si occupavano dell’approvvigionamento di cocaina e hashish, della vendita al dettaglio e del recupero crediti.

 

Finanze, il dirigente ai colleghi: «Troppo lassismo»

Frosinone. Giannotti accusa: «L’inerzia degli uffici ha generato una voragine nel Bilancio comunale. In Consiglio si ritrova la maggioranza»

 

Il Bologna piomba sul bomber Dionisi

Calcio. Oggi, alla vigilia della chiusura del ritiro, parla il presidente Stirpe

 

 

Latina Oggi K2

(direttore Alessandro Panigutti)

Cava dei veleni, ventidue arresti
Aprilia. Stesso copione della Terra dei fuochi: interravano rifiuti tutte le notti nel sito dei Piattella. Inchiesta della Dda partita a marzo 2016. Centinaia di camion sversavano di notte materiale ancora da classificare, sequestrati beni per 15 milioni di euro

 

SINOSSI
Un’associazione per delinquere finalizzata al traffico di rifiuti che aveva a disposizione un’intera ex cava di pozzolana dove interrare lontano da occhi indiscreti, rifiuti di ogni genere, pericolosi, inquinanti, forse anche tossici. È quanto portato alla luce dall’indagine che ha permesso di disarticolare il sodalizio con l’esecuzione, all’alba di ieri, di 22 ordinanze di custodia cautelarie.

 

Il rapinatore sbagliato

La storia. Ingiusta detenzione per un bracciante agricolo indiano detenuto per 13 mesi in carcere e poi assolto in Appello. Adesso riceverà 88mila euro.

 

Indagato per la vignetta anti Boldrini

Latina. Depositata un’informativa in Procura, rischiano anche gli autori di altri insulti. L’immagine condivisa su Facebook. È stato identificato dalla polizia postale l’autore di un fotomontaggio denigratorio della Presidente della Camera

 

 

Il Tempo K2

IL TEMPO
(direttore Gianmarco Chiocci)

Ecco il poltronificio della giunta Raggi.
Proteste grilline perché Marino bruciava 4 milioni per le assunzioni.
Con la nuova infornata la sindaca ne spenderà uno di più. Tutti i nomi

 

«I pm prendano le carte su Bologna»
La politica sollecita pm e istituzioni sui documenti segretati

 

 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

Galli francesi e polli italiani
Macron prova a fregarci sulla Libia e ci imbroglia su Fincantieri. Berlusconi: hanno capito che su Tripoli avevo ragione

 

I burocrati sono la vera casta
Intoccabili gli strapagati dipendenti delle Camere

 

 

La Verità
(direttore Maurizio Belpietro)

Macron dichiara guerra all’Italia
Porta in faccia ai fincantieri. Il presidente francese, salutato dalla nostra intellighenzia come il campione dell’Europa e del libero mercato, si dimostra un vero nemico. Dopo gli sgambetti su Libia e immigrati, tocca all’economia

 

Fermano solo le navi anticlandestini
Il mostro di Firenze. Fermano solo le navi anticlandestini. Mentre le Ong rifiutano le regole di Minniti, la missione Defend Europe viene bloccata a Cipro

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright