Caritas

Reclusi e torturati sotto terra: l’incubo dei migranti della Diciotti rifugiati a Frosinone

Non sono rientrati molti dei disperati in fuga e salvati da nave Diciotti. Anche due famiglie eritree che erano state ospitate dalla Caritas a Frosinone. Il racconto della loro odissea: venduti e comprati da più bande, torturati, seviziati. I bambini nati in cella e morti di stenti. L’inferno. E poi l’accoglienza a Frosinone. Il sogno di andare dalla zia in Olanda.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright