Alessioporcu.it

Perché le comunali di Frosinone saranno un Vietnam

Centrodestra e centrosinistra spaccati in partenza con poche possibilità di tornare ad un assetto unitario. Liste civiche che fanno la differenza da sempre ma che non sanno dove e con chi posizionarsi. In otto mesi può succedere di tutto, ma la convinzione è che in realtà non cambierà nulla.

Ottaviani tra i Partiti e le liste civiche

La mossa del capogruppo di Forza Italia Riccardo Masecchia mette in evidenza le differenze tra l’impostazione dei partiti del centrodestra e quella del Polo Civico. Gli spazi di manovra sono ridottissimi.

Frosinone, che fine ha fatto il circolo cittadino del Pd?

Da mesi non batte un colpo. Eppure in vista delle comunali dovrebbe essere fondamentale in un partito che ha tante personalità al proprio interno nel capoluogo: Marzi, Marini, Vicano, Pizzutelli. Neppure è pensabile confidare sempre e soltanto in Francesco De Angelis.

Provincia e capoluogo, Forza Italia si gioca tutto

Sia ad Alatri che a Sora “azzurri” marginali rispetto a Lega e Fratelli d’Italia. Adesso si apre una fase diversa: i congressi non si faranno e quindi l’unico vero test sarà quello delle Provinciali. Ma è una situazione che dovranno prendere in mano Daniele Natalia e Adriano Piacentini. Poi la “battaglia” di Frosinone.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright