Francesco cuce la maggioranza in Provincia. In cambio del patto per le Comunali

Posted on Posted in Gli Articoli

Francesco De Angelis ha trascorso la giornata di martedì al telefono. Ha fatto i complimenti a tutti i consiglieri eletti nel Centrosinistra. Ma era una scusa. Chiacchierando con loro ha iniziato a prendere appunti. Ed a disegnare gli incastri con i quali comporre la nuova maggioranza che potrebbe governare la Provincia di Frosinone per i prossimi due anni.

Quando incontrerà il presidente Antonio Pompeo, tra oggi e domani, vuole avere già disegnato tutto lo schema di governo da proporgli.

Soprattutto perché la trama che De Angelis sta intessendo non serve a coprire solo i prossimi 24 mesi di mandato in piazza Gramsci. Ma serve a conquistare anche il municipio di Frosinone, firmando lo sfratto per il sindaco di Forza Italia Nicola Ottaviani.

Fondamentale, in questa chiave, è il rapporto con i Socialisti di Gianfranco Schietroma, ma anche con Sinistra Italiana e Possibile. La lista che domenica li ha visti insieme ha eletto consigliere provinciale Luigi Vacana. Pare che Francesco De Angelis, avvinghiato alla cornetta del telefono come il serpente tentatore nel giardino dell’Eden, abbia ricordato a Vacana i tempi felici in cui era vice presidente provinciale del Pd. Quelli in cui dalla Regione Lazio lo aiutava ad allestire il premio culturale Valcomino. E poi gli abbia detto: «Dimmi l’incarico che più ti piace, in Provincia».

Francesco ha preso nota. Così come ha fatto poi nella chiacchierata con Alfredo Pallone, suo ex collega a Strasburgo e Bruxelles quando entrambi erano parlamentari europei, uno nelle file del Pse e l’altro nel Ppe. Pallone chiede una sola cosa: la conferma della vice presidenza della Provincia per Andrea Amata di Atina.

Tutto si può fare. Ma tutto ha un prezzo. Francesco De Angelis è disposto a portare la lista della spesa alla Direzione Provinciale del Pd, affinchè la sottoponga al presidente Antonio Pompeo. E gli chieda di tenerne conto nel disegnare gli assetti del suo governo provinciale.

Ma in cambio, Francesco De Angelis chiederà ad Alfredo Pallone di firmare la sottoscrizione dell’alleanza con il dottor Fabrizio Cristofari, candidato sindaco Pd alle elezioni Comunali di Frosinone. Ed a Gianfranco Schietroma chiederà di aprire un tavolo di confronto programmatico con il Pd, sullo stesso tema. Certo, se si arrivasse a ritirare il candidato sindaco Vincenzo Iacovissi, per appoggiare Cristofari, per De Angelis sarebbe il massimo.

E in questo periodo ci ha fatto la bocca al sapore delle vittorie impossibili.

§