Crisi di (Frosinone nel) Cuore: Petricca se ne va, Ferrara capogruppo

Cosa è successo davvero a Luca Sellari? Sfiduciato dal suo gruppo ed accompagnato alla porta, come sono pronti a giurare alcuni? Oppure ha preso cappello e se n’è andato, come sostengono altri? Soprattutto: cosa sta accadendo dentro Frosinone nel Cuore: il gruppo consiliare che nei giorni scorsi ha tenuto sotto scacco il sindaco Nicola Ottaviani sulle delicatissime pratiche urbanistiche?

I rumors parlano di una frattura verticale all’interno del Gruppo consiliare. Al punto che dopo la cacciata (o l’uscita, dipende a quale versione si vuole dare credito) di Sellari anche il capogruppo Alessandro Petricca prende cappello e se ne va.

Ai racconti più o meno ufficiali diffusi in queste ore, si aggiunge una nuova vulgata: quella data alle cronache proprio dall’avvocato Alessandro Petricca, Capogruppo di Frosinone nel Cuore in consiglio comunale. Che ora rivela: “Le recenti notizie diffuse a mezzo stampa, che narrano di sfiducia del gruppo consiliare Frosinone nel Cuore nei confronti del presidente Luca Sellari, non corrispondono al vero”.

Cosa è accaduto, secondo la versione di Petricca: “Sellari non è stato sfiduciato da Frosinone nel Cuore di cui sono il Capogruppo. Egli ha palesato la volontà di sollevarsi dalla carica per suoi motivi e, da quel che mi consta, non ha alcuna intenzione invece di abbandonare quello che è nato come, e continua ad essere, un laboratorio politico che tende a catalizzare le energie per favorire processi positivi di rilancio del nostro territorio”.

E la presenza di Sellari alla Direzione Provinciale Pd? Che non è propriamente una sezione di Partito ma qualcosa di ben più impegnativo. Petricca dice che Frosinone nel Cuore è “Un progetto politico animato da spinte positive e di vedute non sclerotizzate su posizioni precostituite che travalica le contingenze del gruppo consiliare”

L’impressione è che si stia smobilitando. “La mia scelta personale, forte di queste convinzioni, è ora quella di superare l’esperienza del gruppo consiliare e, riconoscendo ancora e pienamente il progetto che insieme a Sellari abbiamo costruito, personalmente scelgo, anzi, di uscire dal gruppo consiliare Frosinone nel Cuore, pur restando in maggioranza a supporto del Sindaco Ottaviani. Ciò non mi impedirà di continuare insieme con Sellari il nostro progetto politico”.

Insomma se ne va. E segue Sellari. Lo scontro sull’Urbanistica di Frosinone è solo all’inizio.

Ma nel Gruppo non sembrano disperarsi: Valeria Morgia, Daniele Zaccheddu e Marco Ferrara si sono riuniti ed all’unanimità hanno eletto il nuovo capogruppo. E’ il consigliere Marco Ferrara. Alla riunione ha partecipato anche il Vice-sindaco Francesco Trina.

“La decisione – affermano all’unisono i consiglieri comunali di Frosinone nel Cuore – nasce dall’esigenza di rilanciare il ruolo del gruppo consiliare all’interno della maggioranza che sostiene il sindaco Nicola Ottaviani. Sin dal suo ingresso in assise comunale, il consigliere Marco Ferrara ha dimostrato passione, nonchè impegno e costanza nello svolgere l’attività di amministratore pubblico della città di Frosinone”.

E poi una stoccatina a Petricca, che nel comunicato non viene mai nominato: “Ci teniamo a sottolineare che l’impegno di Ferrara è stato sempre lontano da disegni e finalità diverse a quelle della tutela dell’interesse della collettività”.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright