I titoli dei giornali di venerdì 22 marzo 2019

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina venerdì 22 marzo 2019 e riassunti da Alessioporcu.it

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina venerdì 22 marzo 2019 e riassunti da Alessioporcu.it

*

*

*

Ciociaria Oggi K2
(direttore Alessandro Panigutti)

Elezioni, tutto in alto mare

Cassino. A destra si tenta di tenere unita la coalizione. La Lega locale dice No. Chiusaroli: a Roma nessun accordo ufficiale. A sinistra ex amministratori firmano un documento pro Enzo Salera-sindaco. Grieco si allontana dalle posizioni del Pd

Drogato ancora prima di nascere

Frosinone. Costringeva la compagna ad assumere cocaina anche durante la gravidanza. Chiesto il rinvio a giudizio. Subito dopo il parto il bambino ha avuto bisogno di cure. È stato per tre giorni in osservazione per crisi di astinenza

Fca, colomba amara per gli operai

Auto. Nuova cig: ferie forzate nel periodo pasquale. I cancelli chiuderanno il 18 aprile e riapriranno il 2 maggio. Dieci giorni di lavoro a marzo, nove nel mese successivo. Magra consolazione con gli aumenti legati al contratto

Confiscati i beni della malavita

Cronaca. Nell ’operazione della polizia di Roma finiscono anche attività di Sora collegate alla ’ndrangheta e ai Casamonica. Automobili, società, bar e ristoranti: il valore complessivo si aggira sui trenta milioni di euro

«Ripartire da S. Benedetto per costruire un mondo migliore»

Montecassino. Misericordia, rispetto, perdono e meritocrazia

Frosinone, prendi esempio dal Crotone!

Corsa salvezza. Nella stagione 2016/2017 i calabresi erano nell’identica situazione del Frosinone. Riuscirono a ottenere la bellezza di venti punti nelle ultime dieci gare e brindarono alla salvezza

*

Messaggero K2(direttore Luciano D’Arpino)

Lo lascia, massacrata di botte

Donna di 40 anni torna in quella che era la casa della coppia per prendere i suoi vestiti, ma viene pestata con calci e pugni dall’ex convivente. L’aiuto del Telefono rosa e la denuncia

Calo vendite Fca, ad aprile si lavorerà solo una settimana

Comunicati nuovi giorni di Cig per il prossimo mese, gravi ripercussioni anche sull’indotto. Ok agli aumenti in busta paga

Fabbrica d’infissi distrutta dalle fiamme

I vigili del fuoco hanno escluso la matrice dolosa: incendio provocato da un cortocircuito del vecchio impianto elettrico. Ad accorgersi del rogo sono stati i titolari dell’azienda che abitano accanto al capannone. I danni sono ingenti

È ufficiale: il sindaco Ottaviani è della Lega

Cassino

“Sento la terra girare”, oggi la Mannino di scena al Nestor

Questa sera, nel capoluogo, lo show della comica siciliana. Domani al teatro di Veroli l’orchestra Antonio Salieri diretta del maestro Gian Luigi Zampieri

«Vincere con Spal e Parma per sperare»

«Se il Frosinone riuscisse a fare 6 punti nelle prossime due consecutive partite in casa contro Spal e Parma, si porterebbe a quota 23 in classifica, con buone possibilità di rimettersi in gioco per la salvezza». Lo dice Gianni De Biasi, esperto allenatore italiano ed ex ct dell’Albania

*

Latina Oggi K2(direttore Alessandro Panigutti)

Truffa con le auto, 835 raggirati

Operazione Cars lifting. Carte false per l’evasione dell’Iva sulle importazioni dalla Germania e chilometraggi taroccati. I numeri imponenti del sodalizio che vendeva auto di lusso su internet: oltre 30 milioni di ricavi in quattro anni

A maggio sarà Election day

Politica. Elezioni Europee e Comunali domenica 26. Si vota per rinnovare le amministrazioni di 7 comuni della provincia pontina e 2 dell’area romana

Si fingono poliziotti e raggirano anziani

Terracina. L’episodio martedì in campagna, i coniugi convinti con l’inganno a prendere il denaro. Indagano i carabinieri. Due persone a casa di una coppia di 70enni: «C’è cianuro nell’acqua, dovete evacuare». Poi la fuga con i soldi

*

(direttore Davide Vecchi)

Ladri di cantine ripresi dalle telecamere

Al vaglio dei carabinieri le registrazioni dei colpi messi a segno tra Casaprota e Collelungo

*

(direttore Davide Vecchi)

Il Bullicame resta chiuso

Per dare il via ai lavori che restituiranno l’acqua al complesso termale manca ancora il bando del Comune, forse riaprirà l’anno prossimo

*

Il Tempo K2(direttore Franco Bechis)

E Virginia restò sola

Altra mazzata per la sindaca: indagato anche il suo «fedelissimo» assessore Frongia. Povera Raggi: voleva usare l’indagine per regolare i conti tra correnti, le è andata male

È arrivato Xi. Romani, state a casa

Al via la visita del presidente cinese. Città blindata, strade chiuse e traffico deviato: si salvi chi può!

*

(direttore Claudio Cerasa)

Non esiste un radicalismo di serie B. Contro i minimizzatori dell’estremismo che vedono i cattivi maestri solo quando gli fa comodo

Gli estremismi si tengono insieme, vanno in giro a braccetto, si coccolano a distanza, si prendono cura l’uno dell’altro, non conoscono le sfumature, non conoscono il grigio, non conoscono altro colore che non sia il bianco o il nero e per esistere non possono fare a meno del radicalismo dell’altro. I suprematisti hanno bisogno degli islamisti per dimostrare che la razza bianca è sotto attacco dei musulmani

In Europa la guerra è un affare per Tolstoj

Quante sono le occasioni di conflitto che mercati e stato di diritto e burocrazia evitano? Brexit, Catalogna, Grecia, Austria. L’eccesso normativo dei salumieri europei ha qualcosa di vantaggioso, e vale la pena proteggerlo come un tesoro

*

il-giornale (direttore Alessandro Sallusti)

Chi difende il terrorista

Il solito vizio della sinistra. Da Lerner a Livia Turco passando per «Repubblica» e «Avvenire» i radical chic fanno a gara per negare che Ousseynou Sy fosse un immigrato

Il cerchio si stringe sulla Raggi. Indagato pure il suo assessore

Fascicolo su Frongia, 5 Stelle in caduta libera

*

(direttore Maurizio Belpietro)

Il senegalese stragista? Colpa nostra

Il solito ribaltamento della realtà. Da Lerner a Merlo, i giornalisti «progressisti» si precipitano a giustificare il criminale che ha tentato di bruciare vivi 51 ragazzini: «È stato spinto dal clima d’odio verso gli immigrati». Una teoria suicida

Fatture dei clan alla coop del caso Renzi

I rapporti con la Marmodiv del ragioniere dei Laudani e di un boss della ’ndrangheta in affari con Goglio

*

Al mattino clicca qui per tutte le prime pagine nazionali

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright