Lorenzin rompe gli indugi: «Nel Lazio andremo alle urne da soli»

Il ministro della Salute lo dice su RadioRai. E addebita tutta la responsabilità a Nicola Zingaretti. «Ha fatto una scelta 'sinistra sinistra', tra l'altro sui temi della salute. Andiamo da soli»

«Andremo da soli». Nicola Zingaretti, Sergio Pirozzi, Roberta Lombardi ed il candidato del Centrodestra che verrà individuato in giornata da Silvio Berlusconi con gli alleati (leggi qui Regionali, oggi il nome del candidato. Ma il sondaggio vede tutti in parità). Beatrice Lorenzin ha sciolto la riserva: alle prossime Regionali del Lazio la sua formazione politica correrà da sola.

 

Lo ha detto questa mattina dai microfoni di ‘6 su Radio 1‘.

 

Il ministro della Salute ha detto «Presenteremo alla fine della settimana la nostra lista nella regione Lazio. Il Presidente della Regione Nicola Zingaretti ha fatto una roboante dichiarazione dove diceva che la sua coalizione andava da Piero Grasso alla Lorenzin, e poi ‘Liberi e uguali’ ha detto no alla nostra presenza perché vuole essere in discontinuità con il governo Gentiloni e con le azioni del governo e quindi noi siamo rimasti fuori».

 

 

 

Questa è una questione che attiene tutta al Presidente della Regione Lazio che ha fatto una scelta ‘sinistra sinistra’, tra l’altro sui temi della salute e questo sposta sicuramente a sinistra l’alleanza del Lazio e noi andremo da soli».

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright