Pd e Psi… E li chiamano pure alleati

Meno male che sono alleati. Parliamo di Partito Democratico e Partito Socialista Italiano: Gianfranco Schietroma, leader nazionale del Psi, alle provinciali farà una lista civica nella quale, oltre a Gianni Bernardini (oppositore agguerrito di Antonio Pompeo al Comune di Ferentino e alla Provincia), ci sarà anche Alessandro D’Ambrosio, consigliere comunale e provinciale del Pd, che ogni volta che vede Antonio Pompeo o Simone Costanzo ha lo stesso effetto di un toro che vede sventolarsi davanti un drappo rosso. Con lui ci saranno altri cinque candidati di area Fardelli – Cassino.

Per la proprietà transitiva della politica, D’Ambrosio vuol dire anche Giuseppe Golini Petrarcone e il consigliere regionale Marino Fardelli, che hanno un solo obiettivo: affondare la segreteria provinciale del Pd dopo il disastroso esito del ballottaggio di Cassino.

Quanto a Schietroma, non ha certo dimenticato i siluri provenienti dal Pd (area Scalia) ai candidati socialisti alla Provincia e a Ceccano.

A Frosinone, invece, è l’ex sindaco Michele Marini (esponente di lungo corso del Pd) a non aver dimenticato il sostegno di Schietroma a Domenico Marzi cinque anni fa.

Pd e Socialisti non sono mai andati d’accordo, ma alle prossime provinciali il vaso potrebbe traboccare. Gianfranco Schietroma e Antonio Pompeo non si rivolgono nemmeno la parola. Meno male che i due partiti sono alleati. Ma dove?

.
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright