Il Primario di Chirurgia a Cassino? Verrà da Roma: troppo bravi all’orale

Il nuovo primario di Chirurgia nell’ospedale Santa Scolastica di Cassino per i prossimi cinque anni sarà un romano. Il nome preciso ancora non si sa. Ma si conoscono i i 3 fra i quali verrà selezionato. I magnifici tre sono i dottori Marco Catarci (51 anni), Roberto Santoro (46 anni), Gianluca Liotta (53 anni). Tutti di Roma. E tutti più bravi dei loro colleghi di Cassino e provincia che martedì 29 novembre si sono misurati nel concorso.

Sono stati bravissimi nell’orale, mentre allo scritto avevano faticato un po’ risultando leggermente inferiori ai chirurghi nostrani. E’ stato al colloquio che hanno messo la freccia superando tutti ed arrivando in cima alla graduatoria.

Ad elaborarla, selezionando gli aspiranti, sono stati il direttore sanitario della Asl di Frosinone Claudia Lucidi, il direttore di Chirurgia Generale dell’ospedale Cardarelli di Napoli Maurizio De Palma, il direttore di Chirurgia Oncologica Addominale dell’Istituto dei Tumori ‘Pascale’ di Napoli Francesco Izzo, il direttore di Chirurgia Generale dell’Asl delle Marche Nord Costantino Zingaretti.

A presentare la domanda per partecipare al concorso sono stati in tanti. Solo 21 sono risultati ideonei: si tratta dei chirurghi Paolo Annessi, Nicola Apice, Bruno Bordone, Cesare Giovanni Brassetti, Cesare Campanile, Marco Catarci, Michele D’Ajello, Marco D’annibale, Raimondo Gabriele, Vittorio Francesco Giammarota, Gianluca Liotta, marco Maria Lirici, Daniele Enrico Maria Maggiore, Giuseppe Mezzetti, Gianluca Liotta, Filippo Panzera, Vito Pende, Roberto Santoro, Angelo Serao, Angelo Sparagna, Silvio Ungania e Sergio Valeri.

All’appello della commissione rispondono in sedici. Vengono selezionati attraverso domande sul tema dell’ittero ostruttivo e poi il direttore sanitario pone domande concernenti i critrei di valutazione delle performances in un’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale. Ma domanda pure argomenti legati all’organizzazione di una Uoc in generale.

E’ lì che emerge la differenza tra i Cassinati ed i Romani. I colloqui sono stati micidiali e selettivi. Tali da fare emergere il vero valore della preparazione maturata nella scuola delle corsie capotoline.

Così, è stato deciso che i tre fra i quali verrà scelto il prossimo primario di Chirurgia a Cassino sono Roberto Santoro (46 anni) proveniente dalla divisione Chirurgia Generale e Trapianti dell’ospedale San Camillo – Forlanini di Roma; Gianluca Liotta (53 anni) proveniente pure lui dal San Camillo Forlanini di Roma ma dall’Unità di Chiururgia Generale e d’Urgenza; Marco Catarci (51 anni), in forza oggi a Chirurgia Laparoscopica Mini Invasiva del San Filippo Neri di Roma.

A decidere il vincitore sarà il commissario straordinario della Asl di Frosinone Luigi Macchitella: dal 3 settembre 2005 al 30 giugno 2010 direttore generale dell’azienda ospedaliera San Camillo – Forlanini di Roma.

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright