Opinioni

Le opinioni ed i commenti, i corsivi, i punti di vista, meglio se di matrice contrapposta. Per contaminarci con le idee che non sono le nostre

Le due grandi occasioni perse dalla politica per battere un colpo

Il silenzio della politica su due temi chiave per l’industria in Ciociaria è imbarazzante. Le analisi stanno confermando che la Valle del Sacco è stata avvelenata due volte: la prima da sostanze chimiche, la seconda da una serie di balle che hanno esagerato la portata del problema. Fino a paralizzare il risanamento. E lo sviluppo industriale. L’attacco alle produzioni di eccellenza proprio nel momento in cui si preparano ad affrontare i veri business. E l’assenza di risposte forti e chiare della politica

2 Condivisioni

Senza coda né… Capi: la politica nella palude (di C. Trento)

Una politica senza né capo né coda. Soprattutto senza capi. La conseguenza è rappresentata da Governi nei quali gli alleati si vergognano di stare insieme. Attaccandosi e delegittimandosi un giorno sì e l’altro pure. Il risultato finale è l’ingovernabilità.

2 Condivisioni

Ciociaria, Italia: l’arte di non decidere (di C. Trento)

I casi Ilva e Venezia sono tragedi collettive nazionali. ma anche sul nostro territorio se ne consumano ogni giorno per gli stessi motivi. Non c’è un grande progetto per questo territorio, non esistono programmi di rilancio attuabili in tempi rapidi, non si vede una proposta per creare qualche posto di lavoro.

2 Condivisioni

La prova che stiamo affondando (di A. Porcu)

La lettera con cui il premier chiede “Portate idee per Taranto” è la drammatica ammissione che non c’è un piano. Per la Siderurgia così come per l’Automotive e per lo sviluppo industriale del Paese. I rischi per il territorio. nel silenzio di tutti.

2 Condivisioni

Ciociaria 2019, l’anno della deriva

Silenzio assoluto sul futuro dello stabilimento Fca, nessuna novità sulla bonifica della Valle del Sacco, opere pubbliche e infrastrutturali neppure contemplate, situazione politica senza scatti veri, partiti impegnati nei soliti tatticismi. Una provincia ormai marginale, che nessuno prende sul serio.

2 Condivisioni

L’insostenibile leggerezza dei 5 Stelle (di C. Trento)

Luigi Di Maio 14 mesi fa annunciava “Abbiamo risolto la crisi dell’Ilva”. Non era vero niente come ora dimostrano i fatti. Nicola Zingaretti si stanca di aspettare i 5 Stelle ed in Regione nomina due tecnici in giunta. Ma Francesco De Angelis allaccia una linea di dialogo. Mentre in periferia si va avanti a colpi di penultimatum

2 Condivisioni