E’ la stampa, bellezza (i titoli di lunedì 27 II 2017)

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Invasata crea panico alla messa
Ceprano. Quarantenne di Strangolagalli entra nella chiesa di Sant’Antonio durante la funzione domenicale: è il caos. Sale sull’altare e strappa il microfono al parroco, poi inveisce contro il clero. Necessario l’intervento dei carabinieri

SINTESI
Una giornata di “ordinaria follia”. Messa domenicale delle 8.30 nella chiesa di Sant’Antonio a Ceprano. A officiare la funzione don Adriano Stirpe. Improvviamente fa il suo ingresso in chiesa una quarantenne che vive a Roma, ma originaria di Strangolagalli. In preda a un “delirio mistico” sale sull’altare, prende la parola e inizia farneticare, inveendo contro i preti e la Chiesa. Il parroco tenta di riportare la calma, ma la donna è troppo fuori di sé e i fedeli sempre più spaventati. Qualcuno chiama i carabinieri che arrivati sul posto, portano la donna in caserma. Viste le sue condizioni, i militari chiamano il 118 che conduce la quarantenne invasata all’ospedale Spaziani di Frosinone per le cure del caso. La giornata particolare si è conclusa con un provvedimento di Tso firmato dal sindaco di Ceprano Galli

Si gioca pure le fedi dei genitori

Litiga furiosamente con la madre che gli nega il denaro per le scommesse sportive del fine settimana. Un diciannovenne sottrae gli anelli d’oro gelosamente custoditi in un portagioie e li vende in un’attività della città

Politica in lutto: è morto il senatore Oreste Tofani

I funerali martedì alle 11 nella Cattedrale San Paolo. Esponente di spicco di Msi e Alleanza nazionale, per quattro volte eletto parlamentare. Malato da oltre un anno

Sondaggio sulle elezioni. È scontro

Dopo i risultati della ricerca sulle elezioni comunali comunali di Frosinone.

Maestro di golf bastonato e rapinato

Fiuggi. Gaetano Macciocchi, originario della città termale, è stato aggredito a Ferrara dove vive e lavora. Il cinquantaseienne, titolare di un ristorante insieme a un socio, è tornato ieri in Ciociaria per rassicurare i genitori

Il Frosinone è già concentrato per la gara di Perugia

A poche ore dal bel successo contro il Verona il Frosinone è già tornato a lavoro per iniziare a preparare la partita di domani sera al Curi
 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Filiberto Passananti)

Aggredisce il parroco sull’altare
Ceprano. Come un’indemoniata irrompe in chiesa durante la funzione. La donna al momento
dell’omelia ha preteso di prendere il posto del sacerdote

SINTESI
Una donna, in compagnia di un’amica si è recata ieri mattina, intorno alle ore 8.30 nella chiesa di Sant’Antonio Abate per partecipare alla Santa Messa. Fin qui nulla di strano, se non fosse che la donna ha iniziato subito a dare segni di insofferenza, nei confronti dei fedeli presenti e del parroco Don Adriano. Il comportamento della signora è apparso subito strano, poiché ha preteso che alcuni fedeli, seduti nei primi banchi, si alzassero per lasciarle il posto.

E’ morto il senatore Oreste Tofani

Si è spento ieri sera poco dopo le ore 20,30 ad Alatri. Un esempio per tanti politici. Aveva 70 anni. Il ricordo degli amici e colleghi di partito. “E’ stato un grande maestro di politica. Un uomo onesto e di grande rettitudine”

La crisi ed i pensionati

Gli iscritti alla Cisl in Provincia hanno celebrato nella città martire il loro diciottesimo congresso. Antonio Angelucci, rieletto segretario generale Cisl Pensionati, ha illustrato la relazione. «Il vento dell’antipolitica è alimentato dalla cattiva gestione della cosa pubblica, dall’infiltrazione malavitosa»

La Ztl aperta al transito dei nuovi mezzi Cotral

Frosinone. Ingresso aperto su via Marco Tullio Cicerone, via Aldo Moro e via Marittima. Avverrà mediante esclusivo utilizzo di autobus euro 3, euro 4, euro 6. A novembre dello scorso anno, l’amministrazione Ottaviani, tramite apposita ordinanza, aveva limitato l’ingresso in città agli autobus del Cotral maggiormente inquinanti.

Vandali al Laghetto di San Giorgio a Liri

Pali divelti, panchine scardinate e scaraventate in acqua. La zona è stata devastata con uno spettacolo deprimente che ha indotto alcuni a segnalare lo sconcio ai Carabinieri. Ignoti hanno letteralmente brutalizzato il laghetto del centro del Cassinate nonché l’aera verde che lo delimita, gettando suppellettili.

Il Frosinone non vuole fermarsi

Calcio. Serie B. Archiviata la vittoria con il Verona, i Giallazzurri tornano in campo domani contro il Perugia. Al ‘Renato Curi’ mister Marino potrebbe procedere a qualche cambio di formazione

 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

Strada per lo stadio, oggi si decide
L’arteria è bloccata dalla Sovrintendenza. Percorso alternativo proposto da un’impresa che vuole realizzare un Centro benessere. Intanto affidato l’incarico per il parco al Matusa

SINTESI *
Oggi giornata importante per quanto attiene la sicurezza del futuro stadio di calcio al Casaleno. Alle 10,30 presso l’ufficio urbanistica del capoluogo è previsto un vertice tra comune, regione Lazio, soprintendenza, forze dell’ordine, società del Frosinone calcio e l’imprenditore Domenico Turriziani per superare lo stallo relativo alla strada da realizzare a servizio delle tifoserie ospiti. Un’arteria ritenuta indispensabile per la sicurezza lunga circa 300 metri che unisce viale Olimpia, passando tra il palasport ed il Centro servizi amministrativi, sfociando direttamente alla fine di viale Michelangelo consentendo alle tifoserie ospiti un accesso e un deflusso in tutta sicurezza.

 

Sindaco, tre nomi sono in campo per l’incognita M5S

Si tratta di Mastronardi, Bellincampi e Prisco. Il peso degli indecisi nelle comunali di Frosinone. Nel centrosinistra l’ex sindaco Marini ha detto che non si ricandiderà ma non appoggerà Cristofari
 

Frosinone, spazio al mini turnover

Tre sfide ravvicinate in nove giorni e il tecnico Marino vara il mini turnover. Domani sera, nella trasferta di Perugia, ci saranno tre-quattro cambi in formazione rispetto a quella schierata contro il Verona
 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Calcio, la partita dal giudice
Il caso Nuovo atto in Tribunale per il fallimento pilotato dell’Unione Sportiva Latina. In aula si torna poi il 2 marzo. Oggi la presentazione del prospetto con cui Mancini vuole convincere i magistrati per portare a termine la stagione

SINTESI
Oggi nella sezione fallimentare del Tribunale di Latina, il presidente dell’ Unione Sportiva Latina Calcio presenterà il piano per portare a termine l’ operazione salvataggio ed ottenere dai giudici il via libera all’ esercizio provvisorio. La strada che ha intrapreso Benedetto Mancini è quella del fallimento pilotato, la stessa strada che aveva percorso qualche anno fa anche il Bari Calcio. Adesso la parola toccherà ai giudici che dovranno decidere se accogliere o meno il piano presentato dalla compagine societaria che riguarda il prospetto economico da qui al termine della stagione sportiva. Domani sera intanto la squadra sarà in campo per una importante sfida salvezza con il Cesena.

 

Scuole sulle spalle dei genitori

Terracina. I contributi volontari garantiscono l’attività didattica degli istituti scolastici. Spesso le famiglie in campo anche per raccogliere fondi necessari alla manutenzione

Le società sportive battono cassa

Contromossa Anziché pagare le spettanze pregresse i titolari dei sodalizi dilettantistici chiedono contributi. Quindici club scrivono al Comune contestando la richiesta di pagamento dei canoni sugli impianti

La Paratissima di Carnevale riempie la Ztl. Festa riuscita

Latina. La kermesse Majorettes, banda e travestimenti in Piazza del Popolo

Top Volley, brutta sconfitta contro Milano

Superlega.
 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

Dj Fabo come Eluana. L’eutanasia rispacca il Paese
L’artista malato è in una clinica svizzera del fine vita. Otto anni dopo manca ancora una legge

 

Controesodo verso Forza Italia
Contrordine, Forza Italia torna ad essere un polo di attrazione. Lontani i tempi delle fughe e dei tradimenti, dell’esodo di parlamentari verso Ala, Ncd e altri movimenti. Gli ottimi sondaggi rendono di nuovo appetibili le liste azzurre. Così in molti stanno bussando alle porte di Berlusconi. Ma le porte non sono aperte per tutti: difficile il ritorno per gli ultras renziani.

 

 

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright