E’ la stampa, bellezza (i titoli di domenica 30 IV 2017)

Ciociaria Oggi K2

CIOCIARIA EDITORIALE OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Arbitro pestato a Tecchiena
Alatri. La partita di calcetto tra i padroni di casa e il Supino finisce con calci, schiaffi e sputi al direttore di gara Sfugge al linciaggio uscendo dal palasport scortato dai carabinieri: ne avrà per sette giorni. Torna l’incubo violenza

SINOSSI
Una furia selvaggia e gratuita al palasport di Tecchiena, dove l’altra sera alcuni tifosi e un giocatore hanno aggredito violentemente il direttore di gara a calci, schiaffi e sputi. La semifinale del torneo “Coppa Provincia” vedeva di fronte le squadre del Tecchiena Techna e del Supino. Mancavano pochi secondi alla fine della gara quando i padroni di casa, in svan- taggio per tre a uno, hanno chiesto il time out. L’arbitro, il ventiseienne Alessandro Lepore della sezione di Cassino, non lo ha concesso ed è scoppiato un putiferio. Un calciatore del Tecchiena gli ha sferrato un violento calcio alla schiena mentre due tifosi gli hanno rifilato un paio di ceffoni in pieno volto. Sotto una pioggia di insulti e sputi, l’arbitro è riuscito a riparare negli spogliatoi da dove è uscito scortato dai carabinieri. Il referto del pronto soccorso parla di sette giorni di prognosi.

 

Droga a fiumi per il primo maggio

Bloccati i canali di rifornimento degli stupefacenti da consumare durante i giorni di festa: quattro arresti Cocaina, hashish e marijuana: oltre settecento grammi nascosti persino in un frigorifero. Movida sotto scacco

 

Gli abiti di Emanuele all’esame del Ris


Sotto la lente finiranno anche un manganello e un tubo in ferro. Un buttafuori nel mirino degli inquirenti

 

Pd, guerra santa tra i big. Incognita sull’affluenza

Primarie. Oggi si vota per eleggere il segretario nazionale. Ma in Ciociaria la posta in palio è una candidatura parlamentare

 

Ottaviani: vade retro big

Verso le elezioni. Il sindaco chiude definitivamente le porte all’ipotesi dei leader nazionali dei partiti ai comizi: «Non mi sembra che gli amministratori ciociari vengono invitati sui palchi a Roma o in altre zone d’Italia»

 

La carica di Marino: «Siamo pronti per il rush finale»

Serie B. Il tecnico del Frosinone prepara il match in programma domani. «La Salernitana è un ostacolo difficile, voglio una squadra determinata»

 

 

provincia-2

LA PROVINCIA
(direttore Dario Facci)

Primo Maggio con la beffa
Stop alla mobilità per 80 ex lavoratori e gli altri loro colleghi seguiranno a ruota. Il lavoro è un’emergenza Operai disperati si sfogano su Internet e chiedono aiuto a politica e politici

SINOSSI
Domani si festeggia il Lavoro. Ma la giornata del 1° maggio rischia di avere un sapore amaro per tanti. Per chi il lavoro non lo trova e per chi lo ha perso. Sarà una giornata amarissima, ad esempio, per i circa 80 ex lavoratori della Man-Made che proprio il 1° maggio si ritroveranno, con la scadenza della mobilità oggi 30 aprile, senza alcun reddito e senza alcun ammortizzatore sociale su cui fare affidamento

 

Una giornata per i diseredati – L’Editoriale del direttore Dario Facci

Come ogni anno, da qualche tempo in qua, in prossimità del Primo Maggio c’è chi sostiene l’inutilità della celebrazione: “Se il lavoro non c’è che senso ha una Festa del Lavoro?”. Quesito suggestivo, interessante. Però iniziamo col dire che il vero Primo Maggio non è la festa del Lavoro ma quella dei Lavoratori. Per intendere non tutti coloro che svolgono una qualsiasi attività lavorativa ma quelli che appartengono alle classi (…)

 

La preghiera di mamma Lucia

Alatri. Ieri nella chiesa di Tecchiena una messa per Emanuele Morganti

 

Giuliano di Roma. Conferito lo stemma araldico

La Storia e l’Emblema comunale

 

Retata antidroga della Polizia

Arrestati in quattro Altri solo segnalati. La Polizia ha effettuato quattro arresti durante una retata antidroga.

 

Formazione fatta Squadra che vince non si cambia

Calcio. Frosinone. A Salerno cattiveria agonistica. Le altre di B. Fattore campo spesso disatteso. Giornata avara di gol e di emozioni Sorride il Perugia

 

 

Messaggero K2

IL MESSAGGERO
(direttore Luciano D’Arpino)

Nuovo stadio, fase cruciale
Il patron del Frosinone, Stirpe, sulla tabella di marcia dei lavori: «Tra poco l’intervento più delicato, impianto pronto a luglio. Serie A? Persi punti pesanti, ma daremo il massimo»

 

Frosinone. L’odissea
per un progetto edilizio, ente condannato

Quando una concessione edilizia si può ottenere soltanto a suon di carte bollate. È la storia di un gruppo di cittadini del capoluogo, proprietari di alcuni terreni a Madonna della Neve, che hanno ottenuto l’ennesima sentenza favorevole del Tar sulle vicissitudini per un progetto di lottizzazione.

 

Spaccio di droga, quattro arresti

I controlli della polizia: sequestrati hashish, marijuana e cocaina grazie al fiuto di un cane dell’unità cinofila. Quasi mezzo chilo di “fumo” nascosto in un armadio e dal frigorifero spuntano 50 grammi di “neve” purissima

 

Giovani, uno su due non lavora

Il rapporto dell’Osservatorio dei consulenti sull’occupazione La provincia di Frosinone si accoda a quelle meridionali. In aumento coloro che non cercano un impiego: un ragazzo su quattro non studia e non frequenta corsi di formazione

 

«Frosinone, voglio lucidità e cattiveria»

«Non dobbiamo pensare ai risultati degli altri, ma cercare di fare più punti possibili in queste ultime quattro giornate di campionato». Così il tecnico Marino alla vigilia della delicata sfida di Salerno.
 

 

Latina Oggi K2

LATINA OGGI
(direttore Alessandro Panigutti)

Bimba venduta, un mese di bugie/

Consegna avvenuta il 14 febbraio. La restituzione nel parcheggio di un centro commerciale. Ora la piccola destinata all’affido. Dai ripensamenti della madre naturale ai passi falsi con gli ufficiali dello Stato civile: tutte le tappe di una vicenda folle

SINOSSI
Anna, (nome non autentico della bambina di quattro mesi venduta per ventimila euro), sarà data in affido entro un tempo relativamente breve, a cura del Tribunale dei Minori di Roma. E per lei si aprono le porte di una vita il più normale possibile dopo le prime settimane della sua esistenza trascorse senza una collocazione certa, senza una vera famiglia, senza un perché e rischiando grosso sul piano della salute. La consegna della piccola è avvenuta il 14 febbraio scorso, la restituzione sei giorni dopo nel parcheggio di un centro commerciale di Latina. Tutte le tappe di una vicenda condotta tra lucida follia e spregiudicatezza.

 

Starter, il grande bluff del calcio

Attorno al club nerazzurro eseguite operazioni per mostrarne una solidità che in realtà era soltanto apparente. Il caso Depositate le motivazioni dei giudici del Riesame sulla conferma del sequestro di beni per due milioni di euro

 

Tres Tabernae nelle Scritture

Cisterna Seconda apertura al pubblico, ieri mattina ospite d’eccezione il Vescovo Crociata. E ha ricordato che l’importante sito archeologico è citato anche negli Atti degli Apostoli

 

Nerazzurri, il pareggio con l’Ascoli sa di condanna

Serie B. Finisce senza gol la sfida casalinga. La salvezza è un miraggio

 

 

Il Tempo K2

IL TEMPO
(direttore Gianmarco Chiocci)

«Chi ruba resta libero Chi si difende rischia»

Gli sfoghi choc delle vittime: «Ci siamo protetti, la nostra vita è rovinata». L’amarezza di Gabrielli: «Chi delinque paghi». Il pm: «Colpa pure dei giudici»

 

Equitalia vuole 2 miliardi da Fioravanti e Mambro
Strage di Bologna, ai due ex Nar chiesto un risarcimento-monstre

 

 

il-giornale

IL GIORNALE
(direttore Alessandro Sallusti)

Sbarchi +140%. Ma i politici litigano
Flusso record di immigrati e il governo si spacca sulle Ong

 

Arriva la vendetta di Bruxelles: divorzio salatissimo per Londra
Brexit miliardaria. Vertice straordinario di Bruxelles sulla Brexit (lampo, meno di 3 ore) all’insegna della linea dura nei confornti di Londra. Per punire gli inglesi e scoraggiare eventuali altre «exit».

 

 

La Verità
(direttore Maurizio Belpietro)

Capi dell’Isis curati nei nostri ospedali

Si fingono feriti di guerra in Libia ed entrano in Europa. Assistiti a Milano e Pescara, poi la fuga In Calabria arrestati due scafisti dell’Est: importavano clandestini stipati su imbarcazioni di lusso

 

La scuola italiana s’è ribaltata Sono i prof a copiare i compiti

Tutti i siti da cui i docenti prendono pari pari le verifiche. I ragazzi? Si adeguano

§
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright