Ottaviani va alla prova del bilancio

[dfads params=’groups=105&limit=1&orderby=random&return_javascript=1′]

 

GIANPAOLO RUSSO per IL MESSAGGERO ED.FROSINONE

L’amministrazione Ottaviani all’esame bilancio. La maggioranza di centro-destra questa sera in aula (a partire dalle ore 19) non sarà compatta dopo gli strappi con alcuni consiglieri (vedi caso Zaccheddu e Cirillo) ma dovrebbe avere il numero sufficiente per approvare il
bilancio. Dai banchi dell’opposizione, che invece non ha presentato alcun emendamento, si preannuncia una presenza solo all’inizio della discussione dove verrà ribadita l’illegittimità del documento per vizi di forma in sede di presentazione.

Pertanto non dovrebbero partecipare alla votazione i consiglieri del Pd mentre resta da capire l’atteggiamento dei socialisti, della Lista per Marini e dei consiglieri della Lista Marzi (tranne Carmine Tucci ).

Per quanto concerne la delibera che sarà illustrata questa sera dall’assessore al Bilancio, Riccardo Mastrangeli, a pesare saranno ancora un volta i debiti pregressi, quelli contratti per ripianare il deficit, le minori entrate da parte dello Stato che non consentiranno grossi investimenti da parte del comune né sul fronte opere pubbliche né sui servizi sociali.

In sintesi il nuovo bilancio presenta una riduzione delle entrate di 1,6 milioni di euro mentre per quanto riguarda la voce debiti fuori bilancio sono stati assorbiti circa 6,1 milioni di euro ai quali si aggiungono 1,5 milioni a seguito della transazione di cause di esproprio per l’interporto.

Con il bilancio 2016 non figura più la Tasi, la quale è stata compensata con correlati trasferimenti da parte dello Stato (circa 2,9 milioni di euro). Soddisfatto l’assessore Mastrangeli: «Siamo in una situazione di equilibrio portandoci dietro qualcosa come 5 milioni di debiti pregressi. Dal bilancio per competenza siamo passati al bilancio per cassa cambiando di fatto mentalità nell’estensione di un documento ora più reale rispetto al passato. Grazie a questo percorso virtuoso operato dall’amministrazione si potrà guardare al futuro con più ottimismo».

Due gli emendamenti presentati dalla maggioranza che sono stati giudicati accoglibili. Il primo riguarda la parte relativa agli investimenti. Sono previsti per parco giochi nel centro urbano (15.000 euro), parco giochi in periferia per (20.000), manutenzione ordinaria e straordinaria per tunnel e sottopassi (50.000), manutenzione della rete stradale cittadina (100.000 euro), realizzazione di piazzette di quartiere in località periferiche per (50.000), manutenzione ed arredo edifici scolastici (50.000), realizzazione Orti di Città (10.000). La seconda parte riguarda il trasferimento di maggiori risorse a seguito di incremento di entrate a fronte di eventi una tantum , di sponsorizzazioni e correlata riduzione di altre spese, destinate alle seguenti attività: acquisiti di beni e servizi del settore Patrimonio per (15.000); Acquisiti di beni e servizi del settore cultura (20.000); eventi di riqualificazione del centro storico e eventi di promozione territoriale (20.000), promozione attività commerciali (10.000), attività di sicurezza e tutela della salute (10.000), Acquisito di beni e servizi per il settore pianificazione (10.000), attività a fronte di disagio sociale (20.000); attività collegate al Museo (25.000).

 

COMPRA DA QUI UNA COPIA DE IL MESSAGGERO ED. FROSINONE

Messaggero logo

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright