Salvati ‘gela’ Forza Italia

CORRADO TRENTO per CIOCIARIA EDITORIALE OGGI

Nessuna intesa in Ciociaria tra Forza Italia e Fratelli d’Italia. Antonio Salvati, portavoce provinciale di Fratelli d’Italia-An, smentisce categoricamente le notizie «diffuse da una parte dei dirigenti provinciali di Forza Italia, su presunti accordi “già stipulati” tra Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale e la stessa Forza Italia per le prossime elezioni amministrative, in particolare nei Comuni più grandi, ossia Cassino, Sora e Alatri».

Rileva Salvati: «Mi corre l’obbligo, senza polemica alcuna, quale portavoce provinciale di Fdi e per rispetto di tanti militanti e iscritti al nostro partito, di smentire tali notizie che sono destituite di ogni fondamento. Avevo già convocato l’assemblea provinciale di tutti i militanti di Fdi per discutere e decidere insieme le linee programmatiche ed i contenuti su cui confrontarci, con concretezza e senza ambiguità, con le forze del centrodestra e di schieramenti civici per le prossime elezioni nei Comuni ciociari».

Sottolinea Salvati: «Vogliamo guardare a tutte, nessuna esclusa, le energie positive del centrodestra, e non ci interessano piccoli accordi di parte; e vogliamo anche valorizzare al massimo i rapporti e le alleanze con tutte le realtà civiche che operano nei nostri territori e che intercettano i bisogni e le aspettative della gente comune. Ma, soprattutto, non abbiamo fatto, e non faremo, alcun accordo con forze politiche prima di aver consultato i nostri militanti all’interno dell’organo a ciò deputato, ossia l’assemblea provinciale. L’unità del centrodestra è un valore fondamentale, essenziale, ma deve essere un centrodestra che sappia aprirsi al dialogo con la società civile e non chiudersi in se stesso. Vogliamo pertanto impegnarci con determinazione sul fronte del cambiamento dei metodi, ai fini della individuazione di una nuova classe dirigente capace di dare concrete risposte, al di là delle vuote parole, alla grave crisi che pesa sui cittadini e sulle loro famiglie. Troppe volte abbiamo assistito, soprattutto nella nostra provincia, a scelte dettate da soli interessi di partito, che nulla avevano a che vedere purtroppo con gli interessi del territorio e dei cittadini. Non vogliamo che questo accada più. Solo in questo modo potremo essere di nuovo vincenti».

Dunque, nella coalizione di centrodestra la politica delle alleanze è in alto mare. Forza Italia ha l’ambizione di rappresentare il fulcro attorno al quale costruire la coalizione, ma non sarà semplice: quella di Fratelli d’Italia non è stata l’unica renata, prima c’era stata quella di Gabriele Picano, esponente di Noi con Salvini. E per quanto riguarda il Nuovo Centrodestra, appare chiaro che dopo la Provincia adesso si viaggia anche a Sora verso un’alleanza sistematica con il Pd. Elemento che rende perlomeno arduo il raggiungimento di un accordo con gli “azzurri”.

Per quanto concerne le liste civiche, in realtà come Ceccano hanno letteralmente messo in crisi Forza Italia. E anche a Frosinone il sindaco Nicola Ottaviani sta pensando di puntare ad una coalizione “civica”. Non soltanto alle comunali, ma anche nella prospettiva delle politiche, l’unità diventa il valore aggiunto delle coalizioni. Al momento, però, centrodestra e centrosinistra sono divisi.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright