Contrordine Compagni: in Ciociaria si riparte dall’Unità

Contrordine compagni!  Dopo anni trascorsi a frantumarsi, ridursi in movimenti sempre più piccoli e dai numeri sempre meno significanti, la Sinistra cambia direzione. E torna a puntare verso l’unità. Ma non sarà un punto di arrivo: sarà il punto di partenza di un percorso comune, tra forze diverse che provengono da esperienze diverse.
Inizia da Frosinone la lunga marcia verso la costruzione di una piattaforma di operatività politica comune: una piattaforma che prosegue il percorso iniziato su scala nazionale con la nascita del gruppo parlamentare unitario di Sinistra Italiana. Si parte giovedì mattina: verrà annunciata la creazione di un nuova nuova base di aggregazione, sulla scia del processo innescato su scala nazionale.
A gettare le basi di quella piattaforma di azione e di ascolto politico saranno il consigliere regionale Daniela Bianchi (indipendente nel gruppo di Sel in Regione Lazio), il segretario provinciale di Sel Giuseppe Fortuna, il referente provinciale dell’area politica di Stefano Fassina Gianni Nichilò, il coordinatore provinciale di Sinistra Lavoro Massimiliano Palombi, il consigliere comunale di Gallinaro Luigi Vacana primo di un gruppo di amministratori locali che guardano con favore alla nascita del nuovo percorso.  
Il progetto infatti punta ad avere compagni di viaggio e non di Partito. Con l’obiettivo di occupare il maggiore spazio politico e di rappresentanza possibile in quel vasto campo lasciato libero da tutte le attuali forze e che l’Istituto Piepoli stima intorno al 21%.
Si inizia con l’illustrazione di una piattaforma. E poi con la presentazione di un appello rivolto a tutti i Comuni, in cui si chiede di aprire un dibattito su cos’è il lavoro, l’ambiente, lo sviluppo, l’economia sul territoroio. Poi ci sarà un tour che toccherà buona parte delle piazza della provincia di Frosinone. La rotta è invertita.
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright