Acea, l’esproprio potrebbe avvenire il 18 o il 22 luglio

[dfads params=’groups=105&limit=1&orderby=random&return_javascript=1′]

 

Solo lo smaltimento di una settimana di ferie arretrate ha impedito che il vice prefetto Ernesto Raio si presentasse oggi a Cassino per procedere alla confisca degli acquedotti comunali per consegnarli ad Acea, come disposto da una sentenza del Consiglio di Stato.

Al rientro dalle ferie il dirigente responsabile dell’ufficio Elettorale della Prefettura di Frosinone, investito dal prefetto Emilia Zarrilli delle funzioni di Commissario per l’attuazione della sentenza, procederà al trasferimento degli impianti.

Se non interverranno fatti nuovi, in agenda come possibili date dell’intervento, sono state segnate sia il 18 che il 22 luglio.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright