Che fine fanno i calzini spaiati

Senza ricevuta di Ritorno. La raccomandata del direttore su un fatto del giorno. Lo sapete che fine fanno i calzini spariti nella lavatrice?

Clicca per ascoltare

È un mistero sul quale si sono cimentati fior di scienziati e professori universitari, affiancati dal meglio delle casalinghe, inginocchiate nello stupore di fronte alle lavatrici ad ogni latitudine: dall’iper tecnologica Germania alla super precisa Svizzera, come nell’efficientissima Svezia per finire alla caciarona Italia.

Casalinghe con lo sguardo smarrito davanti all’oblò, unite dallo stesso mistero. Che si presenta puntuale: ogni volta che si mettono i pedalini a lavare.

Ma che fine fanno i calzini che puntualmente mancano quando il lavaggio è finito?

Ci sono stati professori di fisica quantistica che hanno elaborato varie teorie. Ingegneri meccanici che le hanno anche sperimentate. Più poeticamente c’è stato chi ha scritto un libro immaginando un mondo interamente abitato da calzini spaiati.

Un mistero così diffuso che è stata creata la Giornata Nazionale dei Calzini Spaiati. E se pensate che l’abbia immaginata qualche perditempo, diventato ebete cercando la soluzione al mistero, state sbagliando.

La questione è più nobile: non tutti abbiamo avuto la stessa fortuna, ci sono bambini che sono diversi e vivono in un mondo loro, com’è quello dell’Autismo. Dal quale gli altri scappano, perché non sanno cosa sia, come funzioni, come comportarsi.

Invece, si possono portare anche due calzini diversi, e scoprire che stanno bene insieme. Perché il mondo bello è quello aperto e che non ha paura di confrontarsi.

Senza Ricevuta di Ritorno.

error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright