I titoli dei giornali di giovedì 7 giugno 2018

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina giovedì 7 giugno 2018 e riassunti da Alessioporcu.it

I titoli dei quotidiani locali in distribuzione nelle province di Frosinone e Latina giovedì 7 giugno 2018 e riassunti da Alessioporcu.it

*

*

*

 

Ciociaria Oggi K2
(direttore Alessandro Panigutti)

Senza documento niente pensione

Frosinone. Giorgio Gasperini vive da anni alla stazione. Ora ha perso la carta d’identit. e in banca non pu. ritirare i soldi. Sfrattato dalla casa popolare da quando gli . stata occupata da un abusivo proprio in via Bellini, famosa per lo spaccio

 

SINOSSI

 Non ha più una casa perché gliel’hanno occupata, non ha più un documento perché l’ha perso. Ora rischia di non ritirare la pensione. La sfortuna continua ad accanirsi su Giorgio Gasperini, il frusinate che dal 2007 vive alla stazione di Frosinone dopo che dal suo alloggio popolare, nel condominio di via Bellini 4, quello reso famoso dall’inchiesta della squadra mobile sulla droga, è stato buttato fuori da un abusivo. Ora Gasperini ha perso la carta d’ identità e, senza quel documento, la banca non gli paga la pensione.

 

 

L’incubo dissesto è quasi realtà

Cassino. Il 14 giugno sar. una data storica per Cassino: è la prima volta in cui il Comune alza bandiera bianca e dichiara il default. La gente ha paura per i servizi. A rischio il centro disabili e altre realtà. Salera incalza: «Non decide l’assessore ma la legge»

 

Roscia chiede 400.000 euro di danni

Pontecorvo. L’ex sindaco va avanti e firma l’atto di messa in mora nei confronti della maggioranza per la sua decadenza. Ieri l’avvio delle procedure per avere il risarcimento. E subito si scatena una nuova bufera politica: parla Rotondo

 

Carfagna a processo con gli Spada

Contestata l’intestazione fittizia di beni per il controllo di alcune sale slot sul litorale romano. Il ceccanese è accusato di far parte dell’associazione di Ostia che agiva con modalit. mafiose

 

Frosinone, 1-1 a Cittadella. Semifinale ancora aperta

Serie B. Paganini e autorete di Brighenti, tutto nel primo tempo. Nella ripresa grande agonismo ma pochissime emozioni

 

*

 


(direttore Stefano Di Scanno)

Neurochirurgia, scoppia il caso
Frosinone. La situazione del reparto fantasma dell’ospedale “Spaziani”, senza posti letto e personale specializzato, sarà al vaglio di carabinieri e magistratura contabile per un esposto presentato dai sindacalisti D’Angelo e Tomasso

 

Crisi farsa, resta Palombo
Mentre il Comune va in dissesto, la preoccupazione è quella di trovare il modo di far rientrare l’ex vice sindaco senza che quest’ultimo sia costretto a porgere pubbliche scuse a D’Alessandro

 

In esaurimento pure i blocchetti delle multe. De Nisi attacca

Cassino/ Polizia Locale. Il segretario provinciale Fenadip sferza l’amministrazione (e Leone) sui problemi della polizia locale. Dure critiche sulle relazioni sindacali e sul mancato adeguamento del regolamento
comunale a quello regionale. Poi l’amarcord sui “famosi” 7 agenti stagionali

 

Fotovoltaico, il tribunale assolve il sindaco e i tre tecnici

Villa Santa Lucia. Ad affermarlo è la candidata sindaco della lista “Villa Futura” Nunzia Maria Vitale. Un anno fa Iannarelli fu rinviato a giudizio per il reato di «falsità ideologica ed errore determinato da un inganno»

 

Tamponamento tra furgone e tir: due morti e un indagato
Anagni/ Autosole. Le salme di Mauro Campione e Michele Di Gioia sono sotto sequestro. Venerdì l’incarico al medico legale Margiotta per ulteriori accertamenti

 

Play off, un buon pari per il Frosinone. Si decide tutto allo Stirpe
Spazio Sport. Prestazione non esaltante dei ciociari che però dimostrano di saper soffrire. All’iniziale vantaggio di Paganini rispondono i veneti con l’autogol di Brighenti

 

*

 

Messaggero K2(direttore Luciano D’Arpino)

Centro storico a ostacoli

Sampietrini saltati, pavimentazione irregolare, buche e pericoli per i pedoni che protestano per l’assenza di manutenzione. Edifici cadenti e riqualificazione al palo. Ascensore sempre fermo.

SINOSSI

Un percorso a ostacoli tra una trappola ed un pericolo ogni due passi. Camminare o transitare per alcune strade del centro storico di Frosinone sta diventando ogni giorno sempre più rischioso. Nelle ultime ore tre persone sono cadute mentre passeggiavano lungo le vie del centro. Proteste per la manutenzione carente e gli scarsi investimenti. Dalle strade alle opere pubbliche, dagli edifici privati a quelli pubblici, la parte più antica del capoluogo continua a soffrire.

 

 

Comune, scontro sul dissesto e sui tagli ai servizi

Si avvicina la data del 14 giugno (il giorno dell’assise) e, nel frattempo, sul caso dissesto del Comune di Cassino e sui servizi a rischio è scontro nella maggioranza di centrodestra. Protesta l’assessore ai servizi sociali Benedetto Leone: «Asilo nido e centro per disabili – ha spiegato – devono essere salvaguardati perché indispensabili per le famiglie. Il centro disabili è già finanziato ed inserito nel bilancio pluriennale 2018-2020». Ieri i revisori dei conti si sono recati negli uffici finanziari del Comune.

 

Manutenzione assente: il centro storico è un percorso a ostacoli

Frosinone. Sampietrini che saltano e pavimentazione irregolare: pericoli per i pedoni che protestano. Nessun intervento sugli edifici cadenti

 

Auto tampona un Tir: due morti

Entrambi operai, viaggiavano su un furgoncino «Doblò» che si è incastrato sotto il pesante mezzo: rientravano nelle Puglie `Nello stesso tratto di strada la polizia ha inseguito e bloccato tre spacciatori: in auto sono stati trovati 150 grammi di cocaina

 

Roscia al contrattacco, ora chiede un ristoro di 400 mila euro

Pontecorvo. L’ex sindaco ha messo in mora gli attuali amministratori

 

Frosinone soffre, ma riporta un buon pari

E’ finito 1-1 il primo round con il Cittadella , al Tombolato, e il pareggio può stare anche bene al Frosinone visto che domenica prossima (ore 21) nella semifinale di ritorno avrà il vantaggio di giocare al Benito Stirpe e di poter contare su due risultati su tre per accedere alla finale play off.

 

*

 

Latina Oggi K2(direttore Alessandro Panigutti)

Arrestato il maniaco della ciclabile

Un 37enne del capoluogo finisce in carcere con l’accusa di violenza sessuale. Secondo i carabinieri ha molestato altre donne. Contestati due episodi avvenuti tra aprile e maggio. E’ stato sottoposto al prelievo del dna per i riscontri biologici

 

Biogas, via libera da Lbc

Latina. In Consiglio comunale il progetto della centrale a biometano allo Scalo. L’opposizione chiede di bloccare l’opera, ma la maggioranza replica: .E’ tutto in regola.

 

Overdose, le indagini su tre fronti

Le indagini della Mobile per fare luce sulla morte dell’uomo. Si cerca chi lo ha portato al Goretti. Oggi l’incarico dell’autopsia sul corpo del 44enne. Il giorno che ha accusato il malore doveva andare in comunit.

 

*

 

Il Tempo K2(direttore Gianmarco Chiocci)

Sarò il carceriere degli italiani
Lapsus forcaiolo del premier: «Verrà rispettata la presunzione di colpevolezza». Da brivido la politica sulla giustizia

 

Voto-test per Raggi e Zingaretti
Domenica alle urne 47 Comuni del Lazio e due Municipi della Capitale

*

il-giornale (direttore Alessandro Sallusti)

Nuove pensioni. Chi rischia e chi no
Riforma previdenziale. Con il ricalcolo molti assegni saranno sforbiciati

 

Immigrato picchia carabiniere. Già libere le ladre rom di Sala

Allarme immigrazione.

*

(direttore Maurizio Belpietro)

La sinistra contro il taglio delle tasse
Un bersaglio al giorno. Salvini: «Con la flat tax i ricchi che danno tanti soldi al fisco pagheranno di meno e potranno reinvestire creando benessere». Pd e Leu si scatenano. Ma l’economista Laffer li sbugiarda: la ricetta funziona

 

La mappa di Milano a rischio islam radicale
Da Lorenteggio a San Siro, sono 8 le aree pericolose. Ma la giunta dà l’ok a 7 nuove moschee

 

*

(direttore Claudio Cerasa)

Che fine ha fatto l’emergenza climatica? Come succede a tante battaglie politicizzate dalla sinistra, non gliene frega più niente a nessuno
Che fine ha fatto l’emergenza climatica? E’ solo un’impressione o la lotta ai cambiamenti climatici non è più all’ordine del giorno di molte agende governative, mediatiche e burocratiche? Come sembrano lontani gli anni delle marce in occasione dei summit delle Nazioni Unite sul clima, degli appelli di politici, vip della musica e del cinema, delle prime (…)

 

La logica tremenda ed efficace del piano immigrazione zero
Prova di forza: respingerli. Salvini può prendersi la delega della svolta giocando con un’opinione fanatizzata dalla paura

 

*
error: Attenzione: Contenuto protetto da copyright